Covid, Pfizer e Moderna alzano i prezzi dei vaccini

COVID VACCINI PREZZI

Aumentano i prezzi dei vaccini anti-Covid di Pfizer e Moderna. Dopo lo scoop di domenica del Financial Times, è arrivata ieri la conferma da parte del governo francese: i contratti che Commissione europea sta negoziando per la fornitura dei sieri prevedono prezzi in aumento del 25% per Pfizer e del 13% per Moderna. Così l’acquisto di una dose del vaccino Pfizer passa da a 15,50 a 19,50 euro mentre per Moderna da 19,50 a 21 euro.

Vuoi conoscere in che modo Big Pharma gioca con la nostra salute e mette le mani nelle nostre tasche? Clicca sul pulsante verde qui in basso e acquista la tua copia di “Malati!”

Sì! Voglio vedere le Guide del Salvagente

Ricordando che l’Unione europea è rimasta “vigile sui prezzi”, il segretario di Stato francese per gli Affari Europei, Clément Beaune, lunedì 2 agosto ha indirettamente confermato questo aumento dei prezzi e, come riporta il quotidiano Le Monde, ha dichiarato: “Le dosi di vaccino che l’Unione europea sta negoziando con Pfizer e altre case farmaceutiche non sono le stesse della prima generazione, sono più adatti alle nuove varianti“. Il ministro francese ha anche precisato che ci sono voluticontratti più impegnativi affinché ci siano tempi di consegna più precisi, sanzioni pecuniarie se non vengono rispettate e produzione delle dosi e delle loro numerose componenti su territorio europeo”.

Nonostante questo è indubbio che le due case farmaceutiche hanno anche approfittato della domanda crescente dei loro vaccini con mRNA messaggero rispetto ai sieri a vettore virale di Astrazeneca e Janssen. La Commissione europea, che riunisce l’acquisto di dosi di vaccino per i 27 Stati membri, ha annunciato l’8 maggio la firma di un terzo contratto con Pfizer per l’acquisto di 1,8 miliardi di dosi, comprese le consegne previste dalla fine del 2021 e per tutto il 2022. Un mese dopo ha attivato l’opzione per l’acquisto di ulteriori 150 milioni di dosi per il 2022, nell’ambito dell’accordo raggiunto con Moderna a febbraio.

Del resto come mostra il grafico pubblicato dal Financial Times, ci si aspetta un boom di vendita per i vaccini mRNA:

Restano delle domanda di fondo: dobbiamo rimanere inermi di fronte alla corsa al rialzo dei vaccini anti-Covid? Di fronte a una possibile quarta ondata della pandemia, non è utile, oltre che etico, pensare a congelare i brevetti e favorire una produzione pubblica dei sieri?