Talco e tumori, respinto ricorso di Johnson & Johnson: dovrà pagare 2,1 mld

TALCO_TUMORI

La Corte Suprema statunitense ha respinto il ricorso della Johnson & Johnson, che ora dovrà pagare 2,1 miliardi di dollari a titolo di risarcimento per il suo famoso talco accusato di causare tumori.

Come riporta l’agenzia Bloomberg, la Corte Suprema si è rifiutata di considerare le obiezioni di J&J sul verdetto del 2018 di una giuria di St. Louis, secondo la quale il talco ha contribuito a causare tumori alle ovaie in 20 donne.

Alla base dell’insorgere della malattia ci sarebbero, secondo gli esperti, la presenza di amianto contenute nella polvere di talco. I giurati nel 2018 avevano fissato 25 milioni di dollari per ognuna delle 20 donne in danni compensatori, cui avevano aggiunto anche 4 miliardi di danni punitivi. La cifra era poi stata dimezzata dalla corte di appello.