Rimborsi veloci e procedura automatizzata, Vueling cambia rotta sui voucher

VOUVHER

Si è concluso con l’accettazione degli impegni presentati da Vueling il procedimento che a settembre scorso l’Antitrust aveva aperto nei confronti della compagnia aera che, dal 3 giugno, aveva cancellato alcuni voli adducendo come motivazione l’emergenza sanitaria quando in realtà non erano più in vigore limiti agi spostamenti. La decisione Antitrust è contenuta nell’ultimo bollettino: “si tratta nello specifico di 11 impegni idonei – secondo l’Autorità – a sanare i possibili profili di illegittimità della pratica commerciale contestati nella comunicazione di avvio del 24 settembre 2020″.

Tra gli impegni presi da Vueling oltre al fatto di aver effettuato rimborsi entro 7 giorni, ci sono stati la possibilità di richiederli con una linea telefonica gratuita messa a disposizione dei passeggeri interessati dalle cancellazioni, l’invio agli stessi passeggeri di un promemoria della cancellazione per assicurarsi che tutti i coloro che non si siano attivati per la richiesta di rimborso in denaro o tramite voucher possano essere in qualche modo ristorati, l’incremento del valore dei voucher offerti sino al 20% e la disponibilità di un apposito link cliccabile direttamente dall’e-mail, con procedura automatizzata per la gestione delle prenotazioni relative a voli cancellati e delle richieste di rimborsi in danaro e con la quale il passeggero viene informato della cancellazione del volo