La campagna globale: “Hard Rock rinunci alle uova da galline allevate in gabbia”

HARD ROCK

Animal Equality insieme a Open Wing Alliance (Owa) – coalizione internazionale di ong contro l’allevamento in gabbie  – ha lanciato una campagna globale rivolta a Hard Rock per chiedere di abbandonare l’approvvigionamento di uova da galline in gabbia. “In quanto attrazione turistica leader del settore con una presenza nelle principali città di tutto il mondo, e che rilancia motti come ‘Love All-Serve All’, ‘Take Time To Be Kind’, ‘Save The Planet’ e ‘All Is One’, Hard Rock ha la responsabilità di affrontare in modo responsabile e profondo la sofferenza sopportata quotidianamente dagli animali allevati nella sua catena di approvvigionamento”, dichiara Alice Trombetta, direttrice di Animal Equality in Italia. “Con questa importante decisione, Hard Rock ha l’opportunità di migliorare la vita di milioni di galline ovaiole”.

Attualmente – fanno sapere le ong – Hard Rock non ha una politica di benessere animale in atto per nessuna delle sue sedi a livello globale. Le uova e gli ovoprodotti della catena di approvvigionamento di Hard Rock provengono da allevamenti industriali che confinano le galline in gabbie minuscole e sporche.

In genere, una gabbia non più grande di un foglio A4 può arrivare a contenere quasi una decina di galline. Queste gabbie sono così piccole e affollate che gli animali non possono esprimere nessuno dei loro comportamenti naturali. Spesso, parti del corpo rimangono impigliate nella gabbia, provocando fratture, deformazioni e grave perdita di piume. Alcune galline, troppo esauste o incapaci di muoversi, vengono calpestate a morte dalle loro compagne di gabbia. Le grandi aziende del settore alimentare hanno il potere di fare la differenza e ridurre le sofferenze degli animali coinvolti nelle loro filiere.

Mentre la richiesta dei consumatori per uova cage free cresce rapidamente, le multinazionali e i leader del settore stanno abbandonando le gabbie. Alcune delle più grandi aziende del mondo si sono impegnate ad abolire l’uso delle gabbie nelle loro forniture, tra cui leader del settore come RBI – Burger King, Unilever, Nestle, Aldi, InterContinental Hotels, Sodexo, Mondelez, Compass Group, Shake Shack, Famous Brands, Costa Coffee e Barilla.