Detrazioni ecobonus e bonus casa, parte il sito di Enea per richiederle

È operativo il sito detrazionifiscali.enea.it per trasmettere all’Enea i dati relativi agli interventi di efficienza energetica che possono beneficiare dei cosiddetti “ecobonus” e/o “bonus casa” con fine lavori nel 2020. Il termine per trasmettere i dati all’Enea è di 90 giorni dalla data di fine lavori; per tutti gli interventi conclusi tra il 1 gennaio 2020 e 25 marzo 2020, il termine di 90 giorni decorre dal 25 marzo 2020.

Come chiedere il bonus

L’Enea spiega che debbono essere inviati i dati relativi agli interventi che accedono alle detrazioni fiscali per “ecobonus”, “bonus facciate” e “bonus casa”. In particolare: i dati relativi alle riqualificazioni energetiche del patrimonio edilizio esistente (incentivi del 50%, 65%, 70%, 75%, 80% , 85%) e i dati bonus facciate (incentivi del 90%) devono essere inseriti sulla sezione ecobonus; i dati per gli interventi di risparmio energetico e utilizzo di fonti rinnovabili che usufruiscono del detrazioni fiscali per le ristrutturazioni edilizie devono essere inseriti sulla sezione bonus casa.

Per domande e approfondimenti

Per eventuali quesiti e approfondimenti di natura tecnica e procedurale, sono disponibili sul sito guide, vademecum degli interventi e normativa di riferimento. Da martedì 31 marzo, in diretta sulla pagina Facebook dell’Enea, sono previsti 10 video-appuntamenti sui temi dell’efficienza energetica come iniziativa di formazione e informazione per le scuole e per tutti gli altri soggetti interessati. Ogni puntata è una tappa alla scoperta delle eccellenze dell’efficienza energetica made in Italy, con protagonisti tecnici, amministratori, cittadini e professionisti nei condomini, abitazioni private, scuole, aeroporti, grandi fabbriche, musei, ospedali, grande distribuzione, per raccontare le possibili modalità di efficientemento, i risultati che si possono ottenere per risparmiare sulle bollette e ‘aiutare’ l’ambiente e come questo sia alla portata di tutti.