Usa, Apple e Samsung sotto accusa: i loro telefoni emettono radiazioni troppo elevate

La Federal Communications Commission sta indagando su alcuni smartphone Apple e Samsung dopo che un test condotto da RF Exposure Lab per Chicago Tribune ha rilevato livelli di radiazione più elevati di quelli consentiti. I modelli sotto accusa sono 11 tra questi ci sono l‘iPhone 7 e l’iPhone 8 di Apple e il Galaxy S8, Galaxy S9 e Galaxy J3 di Samsung.

I livelli eccessivi di radiazioni sono stati per lo più registrati in test che hanno simulato i telefoni a 2 millimetri di distanza da un corpo umano, quindi quando qualcuno tiene un telefono all’orecchio durante una telefonata o quando il telefono è in tasca.

I rischi per la salute associati alle radiazioni dello smartphone sono ancora incerti: quel che è certo, però, è che i bambini e gli adolescenti sono i più esposti visto la diffusione dei telefoni cellulari in questa fascia di età.

Apple ha fato sapere al Tribune che i test  pubblicati non erano accurati rispetto ai test dell’azienda e che sono conformi alle normative FCC. Anche Samsung ha dichiarato che “i dispositivi venduti negli Stati Uniti sono conformi alle normative FCC e che sono testati secondo gli stessi protocolli di test utilizzati in tutto il settore”.