Divieto totale di fumo in auto, bici contromano e limite a 150 Km/h: le novità del Codice della strada

Arrivano novità che cambieranno la vita di milioni di italiani sulle strade. Le due forze di governo, infatti, Lega e M5s hanno presentato in Commissione Trasporti un disegno di legge con le nuove regole del Codice della strada. Le maggiori novità riguardano i ciclisti, i fumatori, i limiti di velocità e i nuovi mezzi come l’hoverboard. Vediamole nel dettaglio.

 

Limiti di velocità

il testo prevede l’aumento del limite di velocità fino a 150 km/h sulle strade a tre corsie. Per le donne in gravidanza saranno riservati più parcheggi, quelli con le linee dipinte di rosa.

Divieto di fumo in auto

Mentre attualmente la legge prevede la multa solo se l’automobilista fuma in presenza di passeggeri minori o donne in gravidanza, adesso il divieto sarà esteso anche a chi fuma da da solo, perché questa attività viene giudicata una possibile fonte di distrazione, tanto quanto parlare al telefonino.

Ciclisti contromano

Tra le modifiche proposte per il codice della strada, alcune pensate per rendere più facile la vita ai ciclisti in città. Intanto, non saranno più obbligati ad accodarsi alle automobili ferme ai semafori, ma potranno sostare su una striscia di arresto avanzata appositamente pensate per loro agli incroci. Nei centri abitati, dove gli automobilisti non possono superare i 30 km/h, le biciclette potranno circolare anche contromano, indipendentemente dalla larghezza della strada e dal numero dei veicoli in circolazione. “La possibilità di andare contromano è certamente ragionevole – commenta al Gr1 Claudio Pedroni della Firab (federazione italiana degli amanti delle bici) – e ci allinea ad altri paesi europei come Francia e Germania”. La possibilità di circolare anche controsenso dovrà essere segnalata con un apposito cartello stradale, e inoltre i ciclisti potranno circolare anche nelle corsie riservate ai taxi e agli autobus, oltre che parcheggiare sui marciapiedi nelle zone pedonali senza incorrere in multe. Nel testo potrebbe anche essere inserito l’obbligo di portare il casco con possibili incentivi per l’acquisto.

Motociclisti

Per quanto riguarda i centauri, invece, la novità che porterà probabilmente non pochi mugugni è legata alla possibilità di imporre l’obbligo dell’abbigliamento tecnico di sicurezza, che comporterebbe una spesa di centinaia di eurp. Inoltre, anche le moto elettriche potranno viaggiare in autostrada.

Skate e hoverboard

Se il testo verrà approvato così com’è, inoltre, per la prima volta dei mezzi di circolazione come skateboard, monopattico o hoverboard, entreranno all’interno del Codice della strada. La questione è se consentirle per strada o solo sulle piste ciclabili.