Come evitare che le tubature si gelino (e come intervenire se il danno è fatto)

Con le temperature in crollo, il rischio che le tubature gelino e scoppino sarebbe da considerare attentamente. E non solo per chi ha una seconda casa non riscaldata perché vuota. Il pericolo, come sa chi ci è passato, è trovarsi a pagare anche migliaia di euro per una riparazione e un intervento tecnico. Vale la pena, dunque, prevenire prima che sia troppo tardi e intervenire bene in caso di incidente.

Vediamo come.

Come evitare che il tubo scoppi

Le ricerche condotte dal Building Research Council dell’Università dell’Illinois mostrano che la “soglia di allarme della temperatura” è di -6°C , specialmente se si hanno tubi non isolati che attraversano uno spazio non isolato.

Le zone più a rischio, come è ovvio, sono quelle in spazi non riscaldati come scantinati, solai e garage. Ma anche i tubi che attraversano armadi o su pareti esterne possono congelare. Per quelli più accessibili l’isolante per tubi è la soluzione migliore: protegge, costa poco, può essere acquistato in molti ferramenta e applicato facilmente.
Ecco cosa altro si può fare secondo i consigli degli esperti di Consumer Reports:

  • Tenere chiuse le porte del garage, soprattutto se l’impianto idrico passa da queste zone.
  • Aprire le porte del bagno e della cucina per consentire all’aria più calda di circolare attorno all’impianto idraulico, soprattutto se i lavandini si trovano su una parete esterna.
  • Lasciare gocciolare l’acqua fredda da un rubinetto servito da tubi esposti. L’acqua che scorre attraverso il tubo, anche con un rivolo, aiuta a prevenire il congelamento dei tubi.
  • Mantenere il termostato impostato alla stessa temperatura durante il giorno e la notte.
  • Se si ha intenzione di stare via durante la stagione fredda, meglio lasciare la caldaia accesa in funzione antigelo, regolata su una temperatura non inferiore a 12°C.

Come scongelare i tubi congelati

Se si apre un rubinetto e viene fuori solo qualche goccia d’acqua, il tubo potrebbe essere congelato. “Se si ha questo sospetto, attenzione quando lo si scioglie perché, se il tubo è già scoppiato, l’acqua uscirà e inonderà la casa”, ammonisce John Galeotafiore, che sovrintende ai test di Consumer Reports sui prodotti per la casa. Meglio chiudere prima l’acqua alla valvola principale

Se nessuna tubazione è scoppiata, è possibile effettuare le seguenti operazioni.
Aprire il rubinetto. Mentre riscaldate il tubo ghiacciato e il tappo del ghiaccio inizia a sciogliersi, vedrete che l’acqua inizia scorrere e questo aiuterà a sciogliere il ghiaccio nel tubo.
Come scaldare il tubo.  Utilizzate una fascia riscaldante elettrica avvolta attorno al tubo, un asciugacapelli elettrico o un termoventilatore portatile. Mai un dispositivo con una fiamma aperta; il calore elevato può danneggiare i tubi