7 mense scolastiche Usa su 10, servono prima colazione al glifosato

7 menu scolastici per la prima colazione su 10 contengono glifosato. Altro che roulette russa, in questo caso, negli Stati Uniti, le famiglie sono pressoché certe di far ingurgitare al proprio figlio una dose variabile del pesticida più utilizzato in America e definito dall’Oms “potenziale cancerogeno”.

La scoperta del Center for Environmental Health, una Ong Usa sta facendo scalpore al di là dell’oceano, dove per diversi anni era passato (grazie alle politiche di Obama) il concetto che la mensa scolastica dovesse servire pasti sicuri a tutti.

I risultati dello studio della Ong mostrano “una contaminazione significativa nel 70% dei prodotti testati, compresi marchi di grande nome come Quaker, la cui contaminazione con glifosato è stata oltre sei volte la soglia di sicurezza sviluppata da Environmental Working Group (EWG) e di Cheerios, la cui contaminazione con glifosato era superiore a cinque volte la soglia di sicurezza EWG”, spiega Caroline Cox una degli scienziati del Center for Environmental Health.