Francia, una petizione per mettere al bando il pesticida nemico del cervello dei bimbi

L’Health and Environment Alliance (Heal), Générations Futures e la filiale tedesca della Pesticides Action Network hanno lanciato una petizione per chiedere all’Unione europea di non rinnovare l’autorizzazione all’uso del clorpirifos in scadenza a gennaio 2019. Il pesticida  è finito sotto accusa perché anche a piccole dosi, può avere un impatto sullo sviluppo del cervello dei bambini e sui sistemi ormonali. Gli scienziati l’hanno collegato a ritardi di sviluppo nei bambini, perdita di memoria e aumento dell’autismo.

Acquista qui il numero con il test sulla pasta

Il clorpirifos è ancora ampiamente usato come pesticida in tutta Europa. In realtà, è uno dei pesticidi più comunemente rilevati nella frutta e verdura in tutto il continente. È stato trovato nel suolo e, in Spagna, anche nell’acqua. Nel nostro ultimo test sulla pasta, che trovate interamente nel numero in edicola, le analisi hanno evidenziato tracce del pesticida anche in un campione di pasta.

L’attuale licenza Ue di Chlorpyrifos scade nel gennaio 2019. Al momento, le autorità europee stanno riesaminando la richiesta di rinnovo dell’industria per il pesticida.