Tea tree oil, nessun miracolo. Ecco quando funziona davvero

È considerato da diversi anni una sorta di panacea contro molti mali della pelle. L’olio essenziale di tea tree, conosciuto anche come olio essenziale di melaleuca o tea tree oil, è estratto (con un delicato processo di distillazione che utilizza vapore acqueo) dalle foglie della pianta Melaleuca alternifolia, una delle 200 specie appartenenti alla famiglia delle Mirtacee, presenti soprattutto in Australia.

Ha proprietà curative e disinfettanti, e per questo è un ingrediente ideale per la realizzazione di prodotti di cosmesi naturale e pulizia della casa. In particolare, al tea tree oil si riconoscono azioni antibatteriche, antiparassitarie, cicatrizzanti, antimicotiche, calmanti, balsamiche e antiodoranti. I suoi usi sono molteplici: è ritenuto efficace contro herpes, brufoli e pelle impura (in caso di cute grassa o mista), per tenere lontane carie, zanzare e il rischio dei pidocchi.

Oggi il tea tree oil è facilmente reperibile in farmacia, parafarmacia ed erboristeria, ma nell’impiego occorre essere piuttosto cauti perché ha un’azione molto potente. Il consiglio è dunque di utilizzarne solo poche gocce, sempre diluite se deve entrare in contatto diretto con la pelle, non applicarlo direttamente sulle mucose e tenerlo lontano dalla portata dei bambini.

Vediamo cosa dice la ricerca su alcune delle azioni più famose attribuite a questo olio.

L’azione antiacne? “Poche prove”

Le sue proprietà vengono dalla presenza di 100 componenti diversi, tra cui i terpeni dall’azione antimicrobica.
Una review del 2015 pubblicata sull’International Journal of Antimicrobial Agents ha dimostrato l’efficacia nei trattamenti per l’acne, con un’applicazione per due settimane, due volte al giorno, di prodotti da banco contenenti almeno il 5% di olio di tea tree.
Una revisione del 2016 della Cochrane, tuttavia, ha esaminato 35 studi che includevano 3.227 partecipanti, trovando solo prove di “bassa qualità” che il gel contenente il 5% di olio dell’albero del tè può aiutare a ridurre l’acne.

E contro la forfora?

La dermatite seborroica è spesso la causa della forfora. Il tea tree oil può abbassare i livelli di lievito e combattere la risposta infiammatoria causata. Una revisione del 2013 sull’International Journal of Dermatology ha rilevato che vari studi hanno suggerito che gli shampoo con il 5% di olio di tea tree possano essere in grado di aiutare a eliminare la forfora da lieve a moderata.

Per l’herpes meglio evitare

Ci sono un paio di studi, principalmente su colture cellulari, che hanno analizzato l’efficacia contro le infezioni causate dal virus herpes simplex o papillomavirus umano. Finora, i risultati sono stati contrastanti. Decisamente più sicura l’efficacia dei farmaci antivirali.