Ferragosto, le aperture straordinarie di musei e siti archeologici

Un Ferragosto sotto la pioggia e temperature più fresche, almeno per metà degli italiani, possono essere l’occasione giusta per una visita al museo. Ma anche chi si trova sotto al solleone, può approfittare della giornata di oggi per scoprire, oltre alle bellezze naturali, quelle artistiche del luogo di vacanza.

E la scelta è più che vasta. Come ogni anno, infatti, il Ministero per i Beni e le Attività Culturali assicura l’apertura ai visitatori del suo ricco patrimonio di musei, gallerie, monumenti, palazzi, ville, castelli, templi, parchi, giardini, aree e siti archeologici, necropoli e scavi.
In molti luoghi d’arte, tra l’altro, la giornata di Ferragosto sarà animata da eventi speciali, concerti, mostre tematiche e suggestivi percorsi guidati.

DA NORD A SUD, LE VISITE DA NON PERDERE

Ogni regione ha i suoi tesori da mostrare: Roma accoglie i turisti con tutto il suo straordinario patrimonio storico e culturale, dal Foro romano alle Terme di Caracalla, dal Colosseo a Castel Sant’Angelo, dai Palazzi storici ai prestigiosi musei. Ma allontanandoci un pò dalla capitale, si possono visitare altre meraviglie, come Villa Adriana e Villa d’Este a Tivoli, l’area archeologica e la necropoli etrusca di Cerveteri o di Tarquinia, l’Abbazia di Montecassino, Palazzo Farnese a Caprarola o il Monastero di Santa Scolastica a Subiaco.

Anche chi si trova in vacanza nelle regioni del Sud può rinunciare per un giorno a sdraio e ombrellone per un “tuffo” nell’arte: meritano certamente una visita gli imponenti castelli pugliesi, il Castello Svevo di Bari, Castel del Monte ad Andria, il Castello di Trani e il Castello di Copertino in provincia di Lecce.

In Calabria si trova invece il Parco archeologico di Sibari, in provincia di Cosenza, sito di una delle più ricche e importanti città della Magna Grecia. I reperti degli scavi sono conservati nel Museo archeologico nazionale della Sibartide. Altre interessanti aree archeologiche si trovano a Crotone, Locri e a Monasterace.

I villeggianti della Valle d’Aosta potranno scegliere tra gli splendidi castelli medievali come quelli di Issogne, Verrès, Fénis, Sarre e Sarriod de La Tour. Ma di grande suggestione è anche il Teatro Romano di Aosta e il criptoportico forense, il monumento romano della città che anticamente circondava l’area sacra del foro di Augusta Praetoria.

In Piemonte, invece, si può andare alla scoperta del Castello Reale di Racconigi, in provincia di Cuneo, con il suo splendido parco, luogo suggestivo e ricco di una grande varietà di specie vegetali e di animali protetti.

TUTTE LE INFORMAZIONI SUL SITO DEL MINISTERO

Quesi sono solo degli spunti per organizzare un ferragosto speciale, ma le possibilità lungo tutto lo stivale sono davvero tante. L’elenco completo delle sedi espositive statali aperte oggi si trova sul sito del ministero dei Beni culturali.

Per informazioni su orari di apertura è attivo un call center nazionale che risponde al numero verde 800991199, gratuito per chiamate da telefonia fissa effettuate dal territorio italiano. Il servizio è accessibile tutti i giorni dalle 9:00 alle 19:45.