Canone Rai, ultimo giorno per chiedere l’esenzione

Ultimo giorno per richiedere l’esenzione del canone Rai. Entro oggi tutti i contribuenti che hanno compiuto 75 anni e che sono in possesso dei requisiti necessari per godere dell’esonero del pagamento devono presentare una dichiarazione sostitutiva di atto notorio con allegata fotocopia non autenticata del documento di identità (il modulo si può scaricare qui). La scadenza del 31 luglio riguarda, in particolare, coloro che intendono fruire del beneficio, per la prima volta, relativamente al secondo semestre 2018, sempre che i 75 anni siano compiuti entro fine mese.

Sono esenti dal pagamento del canone Rai i cittadini over 75 che abbiano compiuto gli anni anni entro il termine di pagamento del canone per l’anno 2018. Inoltre, l’interessato all’esenzione non deve convivere con altra persona che sia titolare di un proprio reddito e deve avere un reddito che non sia superiore a quota 8.000 euro sulla base di tredici mensilità. La soglia reddituale è stata alzata dalla precedente quota di 6.713,98 euro tramite un decreto del Mef e dal Ministero dello Sviluppo Economico emesso lo scorso febbraio.

L’istanza di esenzione deve essere presentata presso qualsiasi ufficio territoriale dell’Agenzia delle Entrate oppure spedita con raccomandata, senza busta, al seguente indirizzo: Agenzia delle Entrate – Ufficio Torino 1 Sat – Sportello abbonamenti tv – Casella Postale 22, 10121 -Torino.

Per continuare ad avvalersi dell’agevolazione negli anni successivi, se le condizioni di esenzione permangono, non è necessario presentare ulteriori dichiarazioni. Chi, nel corso dell’anno, attiva per la prima volta un abbonamento al servizio radiotelevisivo, deve inviare la richiesta di esenzione entro 60 giorni dalla data in cui sorge l’obbligo di pagare il canone. Se, invece, si perdono i requisiti è necessario versare il canone. Infine, se, pur avendo diritto all’esenzione, il canone tv è già stato versato, è possibile richiedere il rimborso utilizzando l’apposito modulo disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate.