Usa, stop ai prodotti in polvere nel bagaglio a mano

Non solo liquidi. Nuova stretta in arrivo per i bagagli a mano: da sabato 30 giugno su tutti i voli aerei diretti negli Stati Uniti non sarà più consentito portare a bordo alimenti, cosmetici o integratori in polvere superiori a 350 ml. Superato il limite c’è l’obbligo di caricarli nel bagaglio a stiva. Esentato il latte in polvere per bebé.

A stabilire le nuove regole per i voli internazionali è stata la Transport Security Administration (qui la lista di tutte le restrizioni per i bagagli a mano): ad essere banditi dai bagagli a mano saranno i contenitori con prodotti in polvere più grandi di 350 ml (o 12 once), che dovranno tassativamente andare nel bagaglio in stiva. Attenzione il divieto è espresso in millilitri e non in grammi. A quanto corrispondono 350 ml o 12 once? Specifica la Tsa: “approssimativamente la dimensione di una lattina standard statunitense” di un soft drink, come soda o cola.

Quelli ammessi sempre senza restrizioni

Ci sono anche dei cibi esentati che possono essere portati a bordo?  L’Authority statunitense innazitutto spiega cosa si intende per prodotto in polvere: “Le sostanze simili alle polveri sono descritte come particelle fini prodotte dalla macinazione, frantumazione o disintegrazione di una sostanza solida (cioè farina, zucchero, caffè macinato, spezie, latte in polvere e cosmetici)”. Sono esentati il latte in polvere per bambini (ma attenzione potrebbe essere soggetto a controlli) e gli integratori alimentari ad uso medico (con prescrizione).