Conti online, aumenta la sicurezza ma a pagarla dobbiamo essere noi?

Caro Salvagente,
desidero segnalare il comportamento poco attento alla clientela da parte della nota banca online WeBank (Banco BPM).
Dal novembre 2017, per operare sul conto è richiesto di scaricare un’App sul proprio smartphone oppure di ottenere un Token (direttamente dalla banca) che genererà un codice a richiesta da inserire al momento in cui si effettua la transazione. Il problema è che per scaricare la app è necessario uno smartphone di ultima generazione (il mio è del 2015 e non è compatibile), mentre per quanto riguarda il token, il costo è di 15 euro. Come sicuramente ben saprete, altre banche lo forniscono gratuitamente oppure inviano un sms a qualsiasi cellulare (anche non smart) con un codice univoco da inserire nel momento in cui si conferma una transazione.
Beatrice Giacomini

Cara Beatrice, abbiamo chiesto proprio a WeBank di darle una risposta. Ed ecco quello che hanno scritto.

Gentile Cliente, l’introduzione delle nuove modalità operative e di accesso al conto risponde sia a specifici obiettivi di costante innalzamento dei livelli di sicurezza, che la banca si propone comunque di perseguire a tutela dalla propria Clientela, che alla necessità di recepire i cambiamenti e gli adeguamenti normativi recentemente introdotti in argomento.

È in questo quadro di riferimento che la banca ha deciso di implementare due soluzioni di sicurezza alternative, un’applicazione da installare sullo smartphone e un dispositivo fisico, a scelta del cliente, sulla base delle proprie esigenze e preferenze.

In caso venga prescelto il token fisico, vorremmo precisare che quelli indicati non si riferiscono al materiale costo dello strumento ma, per contro, sono direttamente riferibili alle spese di relativa attivazione, a copertura degli esborsi effettivamente sostenuti dall’intermediario per la gestione del token stesso. Sottolineiamo inoltre che la relativa sostituzione in caso di guasto o mancato funzionamento per fine vita non prevede ad oggi alcun costo per l’utente.

Nel caso specifico della soluzione Mobile e della compatibilità con il suo smartphone la invitiamo a mettersi in contatto con il nostro call center per effettuare ulteriori approfondimenti e verificare se il sistema operativo del suo smartphone risulta correttamente aggiornato.