Il Parlamento Ue non vuole i fosfati nel kebab e tutti gli altri alimenti?

Il Parlamento europeo potrebbe porre il veto su una proposta della Commissione europea per consentire l’aggiunta di fosfati nella carne di kebab. Nella risoluzione, i parlamentari sostengono che i fosfati aumentano il rischio cardiovascolare e per questo va evitato il loro impiego. Normalmente le norme Ue non consentono l’uso di additivi ai fosfati nelle preparazioni di carne, ma a causa di un accumulo di eccezioni, sono sempre più utilizzati, per proteggere il sapore e trattenere l’acqua. Tuttavia, sappiamo che gli additivi di fosfato sono presenti in un numero considerevole di alimenti e giusto sarebbe porro attenzione anche a questi altri alimenti.

La risoluzione è stata approvata con 32 voti favorevoli e 22 contrari. Il Parlamento nel suo insieme ha intenzione di votare a Strasburgo nella sessione plenaria dell’11 e 14 dicembre. L’Agenzia europea per la sicurezza alimentare (Efsa) ha affermato che rivaluterà la sicurezza degli additivi alimentari ai fosfati entro il 31 dicembre 2018.

Perché fanno male

I deputati sottolineano che una revisione scientifica del 2012 ha mostrato un potenziale collegamento tra additivi fosfatici negli alimenti con un aumento del rischio cardiovascolare. Una valutazione dell’Autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa) ha tuttavia affermato che non è possibile attribuire questo rischio all’assunzione di fosforo in generale o agli additivi del fosfato. Ma un altro studio scientifico del 2013 ha anche suggerito un legame tra diete ad alto contenuto di fosforo e aumento della mortalità nella popolazione degli Stati Uniti.

Dove si trovano

Come dicevamo, non c’è solo il kebab. Nella lunga lista di alimenti che contengono additivi di fosfato ci sono, ad esempio, i formaggini, le bevande al gusto di Cola e i gelati. In questa grafica vi mostriamo in maniera (non esaustiva) i prodotti che contengono gli additivi di fosfato