Regina ti premia, dopo un anno la vittoria dei consumatori

Tutti i partecipanti al concorso “Regina ti premia” dovranno ricevere il premio anche senza prove d’acquisto o scontrini. L’Antitrust ha reso vincolanti gli impegni presentati dalla società Sofidel, che commercializza il marchio Regina, pronunciandosi sull’esposto presentato da due consumatori che, appunto, segnalavano il diniego della società a corrispondere il premio per la mancanza delle prove d’acquisto. Del caso, se ne era occupato anche il Salvagente con un’ampia inchiesta nel numero di settembre. dopo aver seguito la vicenda già dal suo esordio, un anno fa.

I racconti dei nostri lettori

Proprio in quelle pagine avevamo raccolto le testimonianze di alcuni consumatori che ci avevano raccontato le anomalie del concorso. Ci scriveva Vittorio: “Dopo aver raccolto ben 30 codici, ho richiesto come premio una trapunta. Ma come molti altri ho ricevuto un’email in cui mi si invitava ad inviare entro 10 giorni tutti i codici e gli scontrini in originale. Per i codici nessun problema, invece, gli scontrini non li avevo conservati. Cercando in casa sono riuscito a raccoglierne circa una decina, scampati fortunosamente al cestino. Ho inviato tutto quanto in mio possesso e da allora attendo… Non ho ricevuto alcuna comunicazione dalla società promotrice, non so se la mia richiesta è stata annullata anche perché l’accesso al sito, essendo terminata la promozione, non è più consentito e la società promotrice (serijakala) non ha risposto alle mie email di richiesta informazioni”.

Identica la storia di Morena: “Ormai sono passati mesi dalla richiesta del mio unico premio, la trapunta. Mi sono state richieste le cartoline con i codici e gli scontrini e li ho inviati. Quando ho telefonato al servizio clienti mi è stato risposto che sugli scontrini i prodotti non erano tutti, ma non è così poiché su ogni scontrino c’erano acquisti multipli. Insomma oltre il danno anche la beffa”. E anche quella di Marco: “A distanza di mesi dall’invio di tutti i cartellini con i codici a seguito di richiesta di Regina non ho avuto ancora notizie dei premi a me spettanti; gli scontrini fiscali non li avevo perché né sulle confezioni né sulle cartoline era scritto di conservarli, ma solo sul regolamento presente sul sito; tra l’altro, diversi punti mi sono stati dati da parenti che ho praticamente “obbligato” a comprare i prodotti Regina, per cui avrei avuto difficoltà a conservare gli scontrini, se non i miei”.

Gli impegni di Sofidel

La novità è che l’azienda si è impegnata con l’Antitrust a riconoscere a tutti i partecipanti il premio. L’Autorità vigilerà sul rispetto degli impegni e nel caso non saranno rispettati, Sofidel potrà ricevere una sanzione amministrativa fino a 5 milioni di euro. Ecco gli impegni:

– Attribuire ai partecipanti al concorso “Regina ti premia” che abbiano validamente caricato codici di concorso per richiedere un certo premio e presentato almeno una prova di acquisto, in qualsiasi forma, il premio richiesto o un premio di valore equivalente.

– Attribuire a tutti i partecipanti al concorso “Regina ti premia” che abbiano validamente caricato codici di concorso per richiedere un certo premio ma non abbiano presentato nessun tipo di scontrini/prove di acquisto, il premio richiesto o un premio di valore equivalente.

– Adottare in future manifestazioni a premio modalità chiare di comunicazione della necessità di conservare scontrini per partecipare alla manifestazione a premio.

– Inviare all’Autorità entro il termine di 8 mesi dalla chiusura dell’istruttoria con approvazione degli impegni, dettagliato rendiconto sul corretto svolgimento delle operazioni per l’espletamento degli impegni proposti.