Fisco, da oggi fino al 20 agosto stop alle cartelle esattoriali

Vancanze più tranquille per 469.915 italiani: tante sono le cartelle esattoriali che vengono “congelate” per il periodo estivo dal oggi 7 agosto fino al 20. A deciderlo, come è avvenuto anche in passato ad esempio in occasione delle festività natalizie, la nuova Agenzia delle Entrate-Riscossione sorta a seguito della fusione tra l’Agenzia delle Entrate e la vecchia Equitalia.

Per due settimane quindi i contribuenti con pendenze nei confronti del fisco non riceveranno la cartella esattoriale. Una “tregua” che però non varrà per circa 14.500 atti che verranno comunque recapitati perché considerati inderogabili.

L’Agenzia ha fornito anche il dettaglio regione per regione, con l’esclusione della Sicilia dove l’Agenzia non opera.

In testa c’è il Lazio con 109.631 atti congelati, seguita da Lombardia (61.608) Campania (45.947), Toscana (42.801), Veneto (27.858) e Piemonte (26.303). Poi Emilia Romagna (25.228), Puglia (22.126), Calabria (22.007), Sardegna (17.917), Liguria (14.910), Friuli Venezia Giulia (9.956), Marche (9.811), Abruzzo (9.413), Umbria (9.224), Trentino-A. A. (6.353), Basilicata (5.439), Valle d’Aosta (1.744) e Molise con 1.639 cartelle e avvisi sospesi nelle due settimane di Ferragosto.