Glifosato, la California “sfida” l’Epa sulla dose giornaliera

La California sta pensando a delle linee guida di sicurezza per l’uso del glifosato. Il livello di sicurezza proposto dal paese è più di 100 volte inferiore rispetto a quello indicato dall’Agenzia per la protezione dell’ambiente statunitense (Epa). Il limite massimo giornaliero proposto dalla California è di 1,1 milligrammi di glifosato per un adulto di 70 kg mentre livello di sicurezza indicato dall’Epa è di 2 milligrammi per kg di peso corporeo, ovvero 140 milligrammi al giorno considerando un adulto medio. In Europa, infine, la dose giornaliera accettabile (Adi) per i consumatori, stabilita dall’Agenzia europea per la sicurezza alimentare, è di 0,5 milligrammi  per kg di peso corporeo al giorno.

Il glifosato è il principio attivo del Roundup, l’erbicida più utilizzato nella storia dell’agricoltura. Solo negli Stati Uniti, ogni anno vengono spruzzati più di 200 milioni di sterline di Roundup, principalmente su soia e mais.

Nel marzo 2015, l’Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro, parte dell’Organizzazione mondiale della sanità, ha riesaminato gli studi di sicurezza sull’erbicida inserendolo nella lista delle sostanze  “probabilmente cancerogene” per l’uomo. Sulla base di questa conclusione, l’Ufficio di valutazione ambientale per la salute sanitaria della California ha annunciato l’intenzione di aggiungere glifosato alla lista delle 65 sostanze chimiche che provocano il cancro.