Ustionati nonostante la crema solare, Avon sotto accusa

Una vacanza rovinata per colpa di una crema solare che doveva proteggere il corpo dalle ustioni e che invece non ha funzionato. Una mamma inglese ha denunciato l’accaduto ad Avon – la casa produttrice della crema  – accusandola di fare pochi controlli. Infatti, contrariamente a quanto riportato in etichetta (Spf 30) non avrebbe protetto i suoi cari facendoli bruciare. (continua dopo la foto)

La famiglia era andata in Florida lo scorso 6 maggio per una breve vacanza: “Abbiamo deciso di trascorrere un giorno in piscina – ha raccontato la donna al Sun – abbiamo spalmato la protezione 30 ma la sera eravamo tutti dello stesso colore delle aragoste”. Purtroppo il resto della vacanza è stato completamente rovinato visto che non potevano esporsi più al sole. L’Avon ha assicurato che ogni prodotto viene testato e se messo in commercio ottiene l’approvazione necessaria ed è, quindi, da ritenersi sicuro. (continua dopo la foto)

Nel prossimo numero del nostro mensile – in edicola il prossimo 24 giugno – ci occuperemo proprio delle creme solari con un test di efficacia su una decina di prodotti