Poste, dal 10 gennaio raccomandate più care

Dal 10 gennaio Poste Italiane aumenta il costo di spedizione delle raccomandate “normali” (retail) da 4,5 a 5 euro per tutti gli scaglioni di peso. L’azienda ha anche comunicato le seguente variazioni tariffarie:

  • Le tariffe della Posta Raccomandata Pro saranno incrementate in tutti gli scaglioni di peso. In particolare, la tariffa per gli invii fino a 20 grammi varierà da 3,30 a  3,40 euro. Tale incremento sarà applicato, per la componente di recapito, alle tariffe di Posta Raccomandata On line nazionale;
  • Le tariffe della Posta Raccomandata Smart saranno incrementate nei primi cinque scaglioni di peso nonché nell’ultimo scaglione limitatamente alla destinazione Eu. Nel contempo, saranno ridotte le tariffe nell’ultimo e nel penultimo scaglione di peso per le destinazioni Am e Cp e nel penultimo scaglione per la destinazione Eu. In particolare, la tariffa per gli invii fino a 20 grammi varierà, in funzione dell’area di destinazione, per Am da  2,20 a  2,30 euro, per Cp da  2,50 a  2,60 euro e per Eu da  3,20 a  3,30 euro;
  • Le tariffe della Posta Raccomandata Internazionale saranno incrementate in tutti gli scaglioni di peso e per tutte le zone tariffarie di destinazione e per tutti i canali di accettazione (fisici ed on line). In particolare, la tariffa per gli invii fino a 20 grammi per la Zona 1 varierà da  5,95 a  6,60 euro;
  • Le tariffe dell’Atto Giudiziario saranno incrementate in tutti gli scaglioni di peso. In particolare, la tariffa per gli invii fino a 20 grammi varierà da  6,60 a  6,80 euro;
  • Le tariffe della Posta Assicurata saranno incrementate negli scaglioni di peso successivi al primo e per tutti i valori assicurati previsti. In particolare, la tariffa per gli invii di valore fino a  50,00 euro e di peso oltre 20 e fino a 50 grammi varierà da 6,90 a  7,25 euro;
  • Le tariffe della Posta Assicurata Internazionale saranno incrementate negli scaglioni di peso successivi al primo, per tutti i valori assicurati previsti e per tutte le zone tariffarie di destinazione. In particolare, la tariffa per gli invii di valore fino a  50,00 euro e di peso oltre 20 e fino a 50 grammi per la Zona 1 varierà da  9,40 a  10,00 euro.

Infine, spiega Poste Italiane in una nota, i servizi Pieghi di libri e Pieghi di libri a tariffa ridotta editoriale, ferme restando le rispettive tariffe di recapito che restano invariate, sarà incrementata la componente del diritto di raccomandazione da  2,35 a  3,35 euro. Gli altri servizi di recapito non subiranno variazioni tariffarie.