domenica, 17 Novembre 2019

Tag: triclosan

#StopTriclosan, Conad aderisce alla petizione

Le aziende non sono sorde alle richieste dei 30mila consumatori che hanno firmato la nostra iniziativa su Change.org: il marchio della grande distribuzione pensa ad un'alternativa nei suoi prodotti.

Triclosan, mai nei prodotti di uso quotidiano

Leonardo Celleco, presidente dell’Aideco, suggerisce di utilizzare prodotti contenenti l'antibatterico solo quando è necessario: in ballo c'è soprattutto una questione di resistenza batterica

Perché chiediamo di eliminare il triclosan da saponi e dentifrici

Perché chiediamo con una petizione alle aziende di rinunciare, almeno nei dentifrici e nei saponi per l'igiene intima, a un ingrediente su cui pesano due sospetti pesanti: comportarsi da perturbatore endocrino e favorire l'antibiotico-resistenza. Le prime risposte positive (Coop) e quelle di Manetti & Roberts

Triclosan, Ewg: cercatelo ed evitatelo in tutti i prodotti

Non solo saponi per le mani, detergenti intimi e dentifrici, l'antibatterico sospettato di essere un interferente endocrino è contenuto in molti prodotti di uso comune: l'ong americana appoggia la nostra petizione e indica ai consumatori come scartarlo

Perché usare il triclosan nei dentifrici?

Messo al bando dai detergenti per le mani ma usato nei dentifrici perché ha dimostrato di avere effetti nella riduzione della placca e delle infiammazioni da gengiviti: quella della Fda, però, non è una conclusione univoca. C'è chi sostiene che il suo uso sia dannoso.

“Pasta del Capitano ha eliminato il Triclosan dal 2012”. Ma sugli...

La buona notizia è che l'azienda comunica di aver rinunciato volontariamente all'antimicrobico pericoloso da 4 anni. Sconcerta, però, che nei negozi sia ancora venduto un prodotto non commercializzato dal 2012. E l'azienda lo ritira

#StopTriclosan: via la sostanza pericolosa da dentifrici e saponi intimi

La petizione del Test Salvagente perché Colgate, Pasta del Capitano, Chilly, Roberts & Co. rinuncino a usare una sostanza che la Food and drug americana ha appena bandito, spiegando che "può fare più male che bene". Sospetti sull'interferenza endocrina e sullo sviluppo di antibioticoresistenza.

Walmart ai suoi fornitori: “Eliminate queste sostanze tossiche”

Il colosso americano della grande distribuzione chiede ai suoi fornitori di mettere al bando dai propri prodotti alcune sostanze sospette per la loro tossicità. Si tratta di ingredienti contenuti nel 95% dei cosmetici.