martedì, 11 dicembre 2018

formaggi bradet

Escherichia Coli, l’allerta europeo non ha funzionato

Nessun allarme sul portale del Rasff circa la presenza del batterio in un formaggio rumeno. L'invito a non consumare i prodotti sotto accusa è giunto solo dopo il ricovero del bimbo di 14 mesi

Escherichia coli: un bambino grave a Firenze. Un allarme sottovalutato

Gli alimenti contaminati, come avevamo raccontato la scorsa settimana, avevano provocato almeno tre vittime in Romania. Possibile che non fosse stato diramato un'allerta europeo e non fosse arrivato alle nostre autorità sanitarie? E come è spiegabile che solo oggi si inviti a non consumare i prodotti della Bradet dato che erano imputati anche dei casi rumeni?