Staccare il frigo (e gli altri elettrodomestici) o no prima di andare in vacanza?

STACCARE IL FRIGO

Quando si parte per le vacanze, è buona norma scollegare gli elettrodomestici, per salvaguardarli e ottenere un notevole risparmio economico sulla bolletta della luce. Ma è conveniente staccare il frigo? E quali altri apparecchi mettere “a riposo”? 

Molte persone sono erroneamente convinte del fatto che partendo in vacanza e lasciando dunque la casa libera, gli elettrodomestici si godano in automatico del meritato riposo, dal momento che non vengono utilizzati, nulla di più sbagliato! 

Proprio perché staranno fermi per un bel po’ di tempo, al vostro rientro, potreste trovare delle brutte sorprese e magari scoprire che non funzionano.  

Per salvaguardare la salute dei vostri elettrodomestici nel periodo di fermo, è utile scollegarli, in questo modo avrete la possibilità di risparmiare anche dal punto di vista economico sui consumi dell’elettricità. 

Ma non solo, scollegare i vostri elettrodomestici per l’intero periodo in cui sarete fuori casa e dunque non li userete, vi consentirà di eliminare il rischio che questi possano essere danneggiati da improvvisi cortocircuiti oppure che possano subire dei danni derivanti da improvvise scariche elettriche dovute a dei temporali estivi. 

Quali elettrodomestici spegnere? 

Se vi state chiedendo quali sono gli elettrodomestici da scollegare prima di lasciare casa e partire per le tanto desiderate vacanze, la risposta è praticamente tutti. 

Non conosci il Salvagente? Scarica GRATIS un numero della nostra rivista cliccando sul pulsante qui in basso e scopri cosa significa avere accesso a un’informazione davvero libera e indipendente

Sì! Voglio scaricare gratis il numero di novembre 2021

Scopriamo nel dettaglio quali sono gli accorgimenti da adottare per le diverse tipologie di elettrodomestici presenti in casa, al fine di salvaguardare il loro funzionamento e poter partire in totale sicurezza. 

Consigli e suggerimenti 

I piccoli elettrodomestici, come ad esempio il tostapane, la caffettiera elettrica, la macchina del caffè oppure il robot da cucina, devono essere sempre scollegati, se non devono essere usati per diverso tempo. 

Per alcuni di essi come ad esempio la macchinetta del caffè oppure il bollitore, è opportuno effettuare un’accurata pulizia, che consiste sostanzialmente nello svuotarli e pulirli, al fine di prevenire l’insorgenza di muffa. 

Tra i piccoli elettrodomestici da scollegare, ci sono da considerare anche i caricabatterie di smartphone o tablet e ovviamente i relativi dispositivi in carica.  

Può essere utile scollegare anche il router, al fine di risparmiare economicamente sui consumi ed evitare potenziali intrusioni nella rete wi-fi. 

Nell’ambito dei piccoli elettrodomestici, non bisogna dimenticare di scollegare le numerose apparecchiature elettroniche che solitamente si tengono in bagno, stiamo parlando nello specifico di spazzolini elettrici, rasoi ed epilatori. 

Scaldabagno, lavatrice, lavastoviglie e asciugatrice

Lo scaldabagno deve essere scollegato, se non si intende utilizzarlo per diverso tempo, ciò in quanto questa tipologia di elettrodomestico, se resta acceso comporta un notevole consumo di energia elettrica, che incide non poco sul costo della bolletta mensile. 

Più complesso è il discorso che riguarda la lavatrice, la lavastoviglie e l’asciugatrice, questi elettrodomestici non solo devono essere scollegati, ma devono anche essere completamente svuotati e puliti, al fine di evitare la formazione di muffa e cattivi odori; bisogna inoltre ricordarsi di lasciare le porte di questi elettrodomestici aperte, al fine di garantire un corretto ricircolo dell’aria e infine di effettuare dei cicli di pulizia a vuoto, prima di riutilizzarli al rientro. 

Staccare il frigo? 

Scollegare il frigorifero prima di partire per le vacanze è un’ottima scelta, ma prima di staccare la spina, vi toccherà eseguire alcune operazioni per non danneggiare questo fondamentale elettrodomestico. 

In primo luogo, qualche giorno prima della data di partenza, è opportuno cercare di consumare tutto il cibo contenuto all’interno del frigorifero, in modo da svuotarlo completamente entro il giorno in cui si dovrà scollegare la presa di corrente. 

Ma non solo, dopo averlo svuotato dal cibo e aver provveduto a sbrinare l’eventuale congelatore presente, se si tratta di un 2 in 1, dovrete effettuare un’accurata pulizia per evitare che si formino muffe e cattivi odori. 

È consigliabile eseguire l’igienizzazione del frigorifero sfruttando l’azione pulente di una soluzione di acqua e aceto, che dovrà essere passata su tutte le parti interne dell’elettrodomestico con l’ausilio di una spugna non abrasiva. 

Infine, non dovete dimenticare, anche in questo caso, di lasciare le porte del frigorifero aperte, ciò vi permetterà di assicurare all’elettrodomestico una corretta areazione ed eviterà che si formi della muffa soprattutto nelle parti gommate, ossia nelle guarnizioni. 

Le indicazioni appena fornite sono valide per i frigoriferi tradizionali, le moderne tecnologie al giorno d’oggi consentono in alcuni casi di mettere in atto specifiche funzioni, che permettono ad esempio di scollegare anche soltanto una delle due parti di cui si compone il frigorifero e di lasciare ad esempio attivo soltanto il freezer o viceversa. 

E il ferro da stiro? 

Come bisogna comportarsi con il ferro da stiro quando ci si prepara a partire per le tanto desiderate vacanze? 

In merito al ferro da stiro, è opportuno mettere in atto alcuni particolari accorgimenti e alcune specifiche precauzioni, prima di lasciare casa e partire.  

Nello specifico, sia che si tratti di un ferro a vapore o che si tratti di un ferro a caldaia, è importantissimo svuotare il serbatoio e privarlo di tutta l’acqua contenuta al suo interno, quest’operazione vi aiuterà ad evitare che al vostro rientro il ferro sia intasato di calcare. 

Per espellere del tutto l’acqua contenuta all’interno del serbatoio, vi consigliamo di accendere il ferro da stiro e lasciare evaporare tutta l’acqua presente, magari utilizzandolo nel frattempo per stirare tutti i capi d’abbigliamento che dovrete inserire in valigia. 

Ad un certo punto, se il ferro da stiro non emetterà più vapore, significa che siete riusciti a svuotare il serbatoio con successo e dunque completamente. 

Come fare e quali sono i vantaggi 

Naturalmente, esiste anche una possibile alternativa per evitare di staccare la spina di ogni singolo elettrodomestico ed è quella di scollegare alcuni circuiti della casa direttamente dal pannello elettrico, che generalmente si trova all’ingresso di ogni abitazione. 

Questa modalità consente di ridurre al minimo i rischi elettrici ed eviterà che possiate dimenticare qualche elettrodomestico collegato, che consuma energia elettrica anche se è in stand-by. 

Nonostante questa seconda alternativa possa sembrare maggiormente vantaggiosa in termini di tempo, è bene ricordarsi che è importante mettere in atto anche gli accorgimenti che vi abbiamo indicato per le diverse tipologie di elettrodomestici, al fine di salvaguardare al meglio la loro funzionalità. 

L’importanza di chiudere acqua e gas 

Prima di partire per le vacanze e lasciare la casa in totale sicurezza, è opportuno occuparsi della componente elettrica ed in particolare degli elettrodomestici, senza dimenticarsi di chiudere acqua e gas. 

Chiudere il gas, è una delle operazioni fondamentali da eseguire, per lasciare la casa in sicurezza e per mettere in sicurezza anche le persone che vivono nelle immediate vicinanze della vostra casa; per chiudere il gas è sufficiente ruotare la valvola che regola il contatore del gas e spostarla su off. Inoltre non bisogna dimenticare di spegnere e dunque scollegare anche la caldaia. 

Per quanto riguarda l’acqua, vi basterà chiudere il rubinetto centrale, in questo caso dovrete cercare la manopola di erogazione che si occupa di suddividere l’acqua nelle varie parti di casa e ruotarla impostandola su off.  

Dopo aver chiuso il rubinetto centrale, è utile assicurarsi anche dell’eventuale chiusura dei rubinetti degli elettrodomestici, stiamo parlando nello specifico di quelli della lavatrice e della lavastoviglie. 

Quest’ultima operazione vi consentirà di evitare problemi correlati a perdite oppure a rubinetti chiusi male e dunque di sprecare inutili litri d’acqua; ma non solo, la chiusura dell’acqua vi eviterà anche di trovare la casa allagata al vostro rientro, nel caso in cui ci sia una perdita improvvisa ed inaspettata. 

Vacanze e domotica: come controllare se è tutto a posto anche a distanza?

Se avete eseguito alla perfezione ogni consiglio che vi abbiamo fornito in merito a come scollegare gli elettrodomestici e su come chiudere l’acqua e il gas prima di partire in vacanza, ma improvvisamente siete già partiti e vi è sorto il dubbio di non aver scollegato qualcosa oppure di aver lasciato acceso qualche elettrodomestico, potete aiutarvi con la domotica.  

Alcuni dei moderni elettrodomestici permettono di essere controllati a distanza attraverso lo smartphone, ma naturalmente quest’aspetto è da considerare prima di un’eventuale partenza e non può essere preso in considerazione durante, purtroppo. 

Se siete “nemici” della tecnologia e totalmente estranei al mondo della domotica, vi consigliamo di consegnare una copia delle chiavi della vostra abitazione ad un vicino di casa nel giorno della vostra partenza, in questo modo se durante la vacanza avrete qualsiasi dubbio, qualcuno potrà andare a controllare fisicamente in casa per conto vostro.