Tim: da oggi aumento di 2 euro al mese su vecchie tariffe

Rimodulazione: è questo il termine tecnico usato da Tim per l’aumento di tariffa per alcune vecchie offerte ancora attive, a partire dal 28 febbraio. La compagnia ha deciso di aumentare di 2 euro al mese alcune tariffe non più in commercio ma ancora attive. La misura è stata presentata come funzionale all'”evoluzione delle piattaforme di rete”. Banalmente, è probabile che la compagnia voglia spingere così i clienti verso tariffe più recenti. In cambio dell’aumento però, Tim ha previsto un incremento dei dati di navigazione: 20 giga in più al mese. La compagnia non ha comunicato quali sono le vecchie tariffe interessate, sostenendo di aver avvertito individualmente tutti i clienti interessati. Secondo alcune informazioni raccolte dal portale MondoMobileWeb, sono coinvolte, alcune offerte winback e/o operator attack, come ad esempio: alcune offerte a 7,99 euro con 50 Giga al mese saranno rimodulate a 9,99 euro con 70 Giga; alcune offerte a 9,99 euro con 50 Giga al mese saranno rimodulate a 11,99 euro con 70 Giga.

Il diritto di recesso

E per chi non gradisse l’aumento e volesse cambiare? È previsto il diritto di recesso, da far valere entro un mese dalla ricezione della comunicazione. Dunque, se non si è ricevuta una comunicazione,  o se non la si trova, tra sms e mail, e si è titolari di una vecchia tariffa, meglio, per sicurezza, chiamare il numero gratuito 409164 e il servizio clienti 119, o accedere alla sezione MyTim da app o web per avere informazioni. Con il nuovo Codice delle comunicazioni elettroniche, entrato in vigore lo scorso dicembre, l’utente ha diritto a essere avvisato entro 30 giorni in caso di cambi contrattuali unilaterali e a disdire senza penali ne costi aggiuntivi, se questi cambi sono peggiorativi, entro 60 giorni dalla comunicazione. In caso di assenza di comunicazione.

Come fare disdetta

Per far valere il diritto di recesso si può compilare online il modulo “Modulo di richiesta cessazione ed autocertificazione di possesso linea”, oppure inviarlo con una Pec all’indirizzo [email protected], allegando copia della documentazione richieste; recandosi in un punto vendita Tim, chiamando il 119.