Lo studio: sostanze presenti nella plastica degli shampoo correlate all’aumento di peso

Secondo un nuovo studio, le comuni plastiche presenti in prodotti come bottiglie di shampoo, bottiglie di bevande, contenitori di yogurt e spugne da cucina potrebbero coontribuire all’aumento di peso. Lo studio, pubblicato sulla rivista Environmental Science & Technology, ha rilevato 11 sostanze chimiche presenti nella plastica comune che sono state determinate a causare aumento di peso bloccando il processo metabolico.

Lo studio

La maggior parte delle materie plastiche, infatti, contiene ciò che lo studio chiama Mdc, o sostanze chimiche che alterano il metabolismo, che sono stati trovati in circa un terzo della plastica osservata. Secondo i ricercatori, le sostanze chimiche utilizzate negli imballaggi vengono assorbite dai consumatori e, in questo caso, trasformano le cellule staminali in cellule adipose, che si moltiplicano nel corpo per creare più grasso. “È molto probabile che non siano i soliti sospetti, come il bisfenolo A, a causare questi disturbi metabolici”, ha affermato Johannes Völker, il primo autore dello studio, affiliato al Dipartimento di biologia dell’Università norvegese di scienza e tecnologia, in una dichiarazione.

Il rischio che siano sostanze non regolamentate

“Ciò significa che altre sostanze chimiche di plastica rispetto a quelle che già conosciamo potrebbero contribuire al sovrappeso e all’obesità”. Sulla base dei risultati del loro studio, che ha esaminato 34 prodotti in plastica, i ricercatori suggeriscono che potrebbero essere sostanze chimiche non regolamentate nei prodotti in plastica la causa dell’aumento dei tassi di obesità in tutto il mondo.

 

.

Non conosci il Salvagente? Scarica GRATIS un numero della nostra rivista cliccando sul pulsante qui in basso e scopri cosa significa avere accesso a un’informazione davvero libera e indipendente

Sì! Voglio scaricare gratis il numero di novembre 2021