Da lunedì si potranno scaricare on line gratuitamente i certificati anagrafici

CERTIFICATO ON LINE

Da lunedì 15 novembre si potrà, tramite Spid, Cie e Cns, sul portale dell’Anpr, l’Anagrafe nazionale popolazione residente, si potranno scaricare gratuitamente i certificati anagrafici, sia per sé che per i componenti della propria famiglia.

Il cittadino oltre a non doversi più recare fisicamente presso gli sportelli comunali, non dovrà più pagare la marca da bollo (solitamente da 16 euro), ma potrà scaricare gratuitamente i seguenti certificati anche in forma contestuale:

  • Anagrafico di nascita
  • Anagrafico di matrimonio
  • di Cittadinanza
  • di Esistenza in vita
  • di Residenza
  • di Residenza AIRE
  • di Stato civile
  • di Stato di famiglia
  • di Stato di famiglia e di stato civile
  • di Residenza in convivenza
  • di Stato di famiglia AIRE
  • di Stato di famiglia con rapporti di parentela
  • di Stato Libero
  • Anagrafico di Unione Civile
  • di Contratto di Convivenza

Nei prossimi mesi, è prevista l’attuazione del servizio che consentirà di effettuare anche i cambi di residenza on line, senza necessità di recarsi allo sportello.

Oltre a scaricare i certificati, sarà possibile visionare i propri dati e quelli dei componenti del nucleo familiare, controllare la correttezza delle informazioni e, in caso di errore, chiedere una rettifica.

L’Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente, gestita dal ministero dell’Interno, riguarda il 98% della popolazione (residenti in quasi 8mila comuni), compresi gli italiani residenti all’estero (AIRE) pari a 5 milioni di persone.

Non conosci il Salvagente? Scarica GRATIS un numero della nostra rivista cliccando sul pulsante qui in basso e scopri cosa significa avere accesso a un’informazione davvero libera e indipendente

Sì! Voglio ricevere GRATIS un numero del Salvagente

Come funziona il servizio

Per accedere al servizio occorre collegarsi al portale https://www.anpr.interno.it.

A questo punto:

  • è necessario inserire la propria identità digitale (Spid, Carta d’identità elettronica, o Cns);
  • successivamente, bisogna scegliere il soggetto per cui effettuare la richiesta (qualora la richiesta sia per un familiare, apparirà l’elenco dei componenti della famiglia per i quali è possibile richiedere un certificato);
  • è possibile visionare l’anteprima del documento per controllare i dati;
  • infine, il certificato può essere scaricato in formato pdf o ricevuto tramite mail.