Auto, al via gli incentivi per l’acquisto di elettriche ed Euro 6

Fino al 31 dicembre 2020 sarà possibile prenotare sul sito ecobonus.mise.gov.it l’incentivo per l’acquisto di veicoli a basse emissioni di categoria M1, con le novità introdotte nel decreto Rilancio. Per la misura sono messi a disposizione altri 50 milioni di euro, che si aggiungono ai fondi già stanziati per l’incentivo, pari a 100 milioni di euro per l’anno 2020 e 200 milioni per il 2021.

In particolare, è ampliata la gamma di veicoli a basse emissioni M1 per le quali sarà possibile richiedere il contributo, che potrà arrivare fino a 8 mila euro per l’acquisto con rottamazione e fino a 5 mila euro per l’acquisto senza rottamazione. All’ecobonus si potranno aggiungere sconti fino a 2 mila euro che verranno concessi direttamente dai venditori.

Alle tipologie M1 già previste si aggiunge, infatti, la fascia di veicoli con emissioni di C02 61/110 g/km appartenente alla classe ambientale Euro 6 con prezzo di listino non superiore ai 40 mila euro.

Il bonus auto 2020 prevede due fasce di veicoli nuovi che possono rientrare nell’ambito degli incentivi promossi dal decreto Rilancio, riconoscibili dal valore delle emissioni di Co2 dichiarate dal costruttore.

  • Per veicoli con emissioni da 0 a 20 g/km di CO2, quindi elettrico o ibrido plug-in, l’acquisto sarà agevolato dal bonus di 10.000 Euro se accompagnato da rottamazione di auto con oltre 10 anni (omologazione Euro 0, 1, 2, 3, 4), o di 6.000 Euro se senza rottamazione.
  • Per veicoli con emissioni da 21 a 60 g/km di CO2, l’acquisto sarà agevolato da un bonus di 6.500 Euro se presente rottamazione, oppure di 3.500 Euro se senza rottamazione.

In entrambi i casi le automobili nuove acquistate dovranno avere un costo massimo di 61 mila Euro, Iva inclusa (50 mila Euro Iva esclusa).

Dal 1° agosto, oltre alle novità già entrate in vigore lo scorso 22 luglio per l’acquisto di veicoli di categoria L (ciclomotori, motocicli e veicoli analoghi) con la rottamazione, si potranno prenotare on line anche i contributi per l’acquisto di veicoli senza dover consegnare un veicolo per la rottamazione. In questo caso il contributo applicato sarà del 30% del prezzo di acquisto fino a massimo 3.000 euro, mentre è del 40% del prezzo d’acquisto fino a massimo 4.000 euro con la rottamazione.