Perdita occulta di acqua: come contestare la bolletta

Caro Salvagente,

dopo una perdita occulta di acqua, ho ricevuto questa bolletta di oltre 830 euro. Volevo capire se devo pagarla oppure è possibile fare qualcosa.
certa di un vostro cortese riscontro, cordiali saluti

Rita Bellini

In presenza di perdite occulte che hanno “gonfiato” la bolletta dell’acqua, si può contestare la fattura e chiederne la rettifica. La procedura prevede di fare delle foto alla condotta danneggiata, delle foto dopo la riparazione e infine esibire una ricevuta dei lavori eseguiti e dei costi sostenuti. Ciò serve a comprovare l’esistenza e poi la riparazione della perdita occulta. Questo materiale va inviato al proprio fornitore idrico, secondo le modalità che ognuno di questi prevede, contestando contestualmente la fattura che contiene gli importi derivanti dalla perdita e richiedendo di accedere alla procedura prevista in questi casi, che in genere viene definita di “depenalizzaione”. Attenzione però che i singoli gestori possono prevedere delle soglie o delle franchigie in capo all’utente”.