Coronavirus, Amazon, Microsoft e le Tlc offrono servizi gratis a chi è in quarantena

Amazon Prime, Connexia, Cisco, Eolo, Fastweb, Gruppo Gedi, Italiaonline, Microsoft, Mondadori, Vodafone, Weschool e Wind si sono offerte di mettere a disposizione gratuitamente dei cittadini che stanno subendo limitazioni a causa dell’emergenza Coronavirus, servizi e contenuti gratuitamente. Le compagnie hanno risposto all’appello a una “solidarietà digitale” del ministro all’Innovazione tecnologica Paola Pisano. Il comunicato del ministero parla di “soluzioni tecnologiche che permettano di ritrovare una quotidianità nella quale non dover rinunciare a lavorare, a informarsi, alla propria socialità, allo svago e, specie per i più piccoli, al gioco, alla formazione, all’istruzione”.

L’appello del ministro

Il Ministro Paola Pisano ha dichiarato: “L’Italia è un solo grande Comune e una situazione come questa ci riguarda tutti, nessuno escluso. Digitale e innovazione possono aiutarci a vincere e abbiamo il dovere di provare a usarli nell’interesse comune, nel modo migliore possibile e senza lasciare nessuno indietro. Che siate una multinazionale o una partecipata pubblica, una startup, una piccola o media impresa, un’associazione di volontari o semplicemente degli appassionati di digitale e tecnologia, se pensate di disporre di una soluzione, di un servizio capace di fare la differenza, di dare una mano a garantire a chi vive nelle aree in quarantena un quotidiano sostenibile, fatevi avanti”.

I servizi

Nel dettaglio, Cisco, Connexia e Microsoft metteranno a disposizione soluzioni IT per lo smart working e la video connessione a distanza, Eolo, Fastweb, Vodafone e Wind, offriranno servizi di connessione, Il Gruppo Gedi, abbonamenti ai propri quotidiani in digitale, Mondadori e-book, IBM e Weschool piattaforme per l’apprendimento e lo studio a distanza, Amazon Prime accessi alla propria piattaforma di intrattenimento.

Chiunque può aderire all’iniziativa semplicemente scrivendo a [email protected]teamdigitale.governo.it.