Vaccini antinfluenzali: tre aziende non garantiscono l’assenza di lattice

Tre aziende, Mylan IRE HEALTHCARE LIMITED, Mylan Italia S.r.l. e Seqirus srl, hanno dichiarato all’Aifa, l’Agenzia italiana del farmaco, che non possono eslcudere che il loro vaccino antinfluenzale possa essere venuto in contatto con il lattice. Tale evenienza rappresenta un problema per i pazienti allergici al lattice ai quali è consigliato “di consultare il medico prima della somministrazione del vaccino”.

L’informazione sulla presenza di lattice o anche solo il fatto che il vaccino possa entrare in contatto con questa sostanza durante il processo produttivo, come spiega la stessa Aifa, “risulta di estrema importanza per i soggetti allergici al lattice che necessitano della copertura vaccinale, i quali, in caso di presenza di lattice anche in tracce, sarebbero esposti al rischio di reazioni allergiche”.

Nello specifico la Mylan IRE HEALTHCARE LIMITED, proprietaria del vaccino Influvac S tetra, ha dichiarato: “Non contiene lattice – non si può escludere la possibilità che, durante il processo produttivo, il vaccino sia venuto a contatto con strumenti che contengono lattice. Si consiglia ai pazienti sensibili al lattice di consultare il medico prima della somministrazione del vaccino”.

Stessa posizione per la Mylan Italia S.r.l., titolare del vaccino Influvac S (anche se attualmente non in commercio) : “Non contiene lattice – non si può escludere la possibilità che, durante il processo produttivo, il vaccino sia venuto a contatto con strumenti che contengono lattice. Si consiglia ai pazienti sensibili al lattice di consultare il medico prima della somministrazione del vaccino”.

Seqirus srl, proprietaria di 5 vaccini Agrippal S1, Fluad, Influpozzi subunità, Innoflu (non attualmente in commercio) Flucelvax tetra, ha dichiarato: “Non si può escludere che i cappucci copri ago e i cappucci protettivi delle siringhe non contengano lattice. Si consiglia ai pazienti sensibili al lattice di consultare il medico prima della somministrazione del vaccino”.

Per completezza riportiamo tutte le risposte avute da Aifa dalle società farmaceutice: “L’Aifa fornisce quindi le seguenti informazioni di riepilogo allo scopo di contribuire ulteriormente all’uso sicuro e corretto dei vaccini anti-influenzali stagionali anche nei soggetti con storia di reazioni allergiche severe al lattice:

Titolare di AIC Nome commerciale del vaccino Presenza di lattice nel confezionamento primario
Mylan IRE HEALTHCARE LIMITED Influvac S tetra Non contiene lattice – non si può escludere la possibilità che, durante il processo produttivo, il vaccino sia venuto a contatto con strumenti che contengono lattice. Si consiglia ai pazienti sensibili al lattice di consultare il medico prima della somministrazione del vaccino.
Mylan Italia S.r.l. Influvac S* Non contiene lattice – non si può escludere la possibilità che, durante il processo produttivo, il vaccino sia venuto a contatto con strumenti che contengono lattice.

Si consiglia ai pazienti sensibili al lattice di consultare il medico prima della somministrazione del vaccino.

Glaxo Smith Kline Biologicals SA Fluarix tetra Non contiene lattice – non utilizzato nel processo produttivo.
Sanofi Pasteur Europe Vaxigrip tetra Non contiene lattice – non utilizzato nel processo produttivo.
Seqirus srl Agrippal S1

Fluad

Influpozzi subunità

Innoflu*

Flucelvax tetra

Non si può escludere che i cappucci copri ago e i cappucci protettivi delle siringhe  non contengano lattice.

Si consiglia ai pazienti sensibili al lattice di consultare il medico prima della somministrazione del vaccino.

AstraZeneca AB Fluenz tetra* Non contiene lattice – non utilizzato nel processo produttivo.

 

*Vaccini non attualmente in commercio in Italia