I migliori box da tetto testati dal Touring club svizzero

Siete alle prese con la partenza per le vacanze e vi siete accorti che avreste proprio bisogno di un box da tetto perché tutti i bagagli in macchina proprio non ci stanno? Il Tcs, il Touring club svizzero ha messo alla prova 8 modelli di box per aiutarvi a scegliere il migliore evitandovi l’onere di girare a confrontare i modelli.

Anche se il livello di sicurezza è abbastanza buono, si sono constatate marcate differenze fra le varie marche. Tre box sono risultati ottimi (uno eccellente e due «molto consigliati»), mentre gli altri cinque sono stati de-classati a causa di carenze di sicurezza di varia entità.

Il Tcs ha preso in considerazione modelli di produttori conosciuti e box da tetto meno cari, disponibili sul mercato degli accessori per auto e online. I risultati sono comparabili per le similari caratteristiche dei prodotti: tutti i box da tetto testati costano tra i 250 e 650 euro, hanno un carico utile oscillante tra i 50 e i 75 kg, un volume utile dichiarato dal costruttore tra i 410 e 650 litri e possono accogliere da quattro a sei paia di sci. Thule, Kamei e Neumann sono alcune delle marche testate.

Il Thule Motion 800, che costa circa 650 euro ed è il più caro fra i prodotti testati, è risultato essere anche il migliore, meritandosi il voto «eccellente». Questo box da tetto ha convinto per la facilità d’uso e la sicurezza nelle prove su strada e nei test d’impatto. Inoltre il sistema di montaggio con limitatore di coppia ne esclude una manipolazione errata e le istruzioni d’uso sono quasi perfette. Al secondo posto, con un «molto consigliato», figura il cargo-box Hapro Traxer 6.6, molto meno costoso, con risultati sopra la media in tutti i criteri e con un sistema di fissaggio altrettanto convincente. «Molto consigliato» è anche il Kamei 510, per la sua concezione e il sistema di chiusura. Questo ha però evidenziato piccole lacune nelle prove di col- lisione e nell’uso/maneggevolezza.

Quattro prodotti hanno ottenuto la menzione «consigliato» per debolezze nell’uso e nelle istruzioni. Il peso del Neumann XX-Line non è indicato né nel libretto d’uso, né sul box stesso; il manuale dell’Atera Cargo 830 può indurre in errori di manipolazione; il coperchio del Cartrend Exodus ha una pericolosa chiusura (troppo dura); la serratura del Rameder Black line 580 si lascia bloccare anche quando il coperchio del box non è perfettamente chiuso.

Il box da tetto Jetbag 70 Premium non ha convinto nel crash test e si aggiudica soltanto un «consigliato con riserva». Per dei difetti di costruzione, i ganci posteriori si sono rotti e la parte posteriore del box si è sollevata, tanto che il box è rimasto ancorato al tetto del veicolo solo grazie ai ganci anteriori.

Per leggere tutta la tabella con i risultati, clicca qui