Eliminare i pesticidi e cambiare l’agricoltura, la nuova iniziativa dei cittadini europei

Le organizzazioni della società civile in Europa hanno presentato una proposta alla Commissione europea per un’iniziativa dei cittadini europei (Ice) in cui chiedono nuove leggi per eliminare gradualmente i pesticidi, ripristinare la biodiversità e aiutare gli agricoltori a trasformare il nostro sistema alimentare e agricolo.

Negli ultimi mesi gli scienziati internazionali hanno chiesto un urgente “cambiamento trasformativo” per fermare il collasso della natura. Un quarto degli animali selvatici europei è gravemente minacciato, la metà dei nostri siti naturali non ha condizioni favorevoli e i servizi ecosistemici si stanno deteriorando. Gli scienziati chiedono un taglio nell’uso dei pesticidi, insieme a un passaggio all’agricoltura basata sull’ecologia, al fine di arrestare o invertire il massiccio declino delle popolazioni di insetti. Inoltre, quattro milioni di piccole aziende agricole sono scomparse tra il 2005 e il 2016 nell’UE e da allora sono state sostituite da grandi imprese agroindustriali che aggravano ulteriormente la crisi.

L’ICE invita la Commissione europea a presentare proposte per:

1) eliminare gradualmente i pesticidi sintetici entro il 2035: eliminare gradualmente i pesticidi sintetici nell’agricoltura dell’UE dell’80% entro il 2030, a partire dal più pericoloso, fino a diventare privi del 100% di pesticidi sintetici entro il 2035.

2) ripristinare la biodiversità: ripristinare gli ecosistemi naturali nelle aree agricole in modo che l’agricoltura diventi un vettore di recupero della biodiversità.

3) sostenere gli agricoltori nella transizione: riformare l’agricoltura dando la priorità all’agricoltura su piccola scala, diversificata e sostenibile, sostenendo un rapido aumento delle pratiche agroecologiche e biologiche e consentendo la formazione indipendente basata sugli agricoltori e la ricerca sull’agricoltura senza pesticidi e Ogm.

La campagna è stata avviata da un’alleanza intersettoriale di organizzazioni della società civile che copre l’ambiente, la salute, l’agricoltura e l’apicoltura. Tra gli altri, gli organizzatori includono le reti europee Friends of the Earth Europe e Pesticide Action Network (PAN), nonché il Munich Environmental Institute, la fondazione Aurelia (Germania), Générations Futures (Francia) e GLOBAL 2000 / Friends of the Earth Austria.