Fanta, Activia & Co: paese che vai ingrediente (sgradito) che trovi

Stessa marca ma paese che vai ricetta che trovi. E così se in Italia e Francia l’aranciata Fanta contiene acqua, succo di arancia e zucchero in molti paesi dell’Europa centrale-orientale troviamo il più problematico sciroppo di fruttosio-glucosio. Nello “yogurt” Activia alla fragola il latte in Grecia è sostituito da quello in polvere mentre nella versione danese, francese, ungherese e olandese troviamo un addensante. Se poi prendiamo le patatine Lay’s a cambiare è il tipo di olio usato (con minori o maggiori grassi saturi per il consumatore): olio di semi di girasole in Germania, Belgio e Danimarca, oppure con una miscela di olio di semi di girasole e olio di colza in Francia e nei Paesi Bassi, oppure olio di semi di girasole e olio di palma nei paesi dell’Europa centrale e orientale.

Ricetta diversa o peggio doppia qualità

Il mensile dei consumatori francesi 60 Millions des Consommateurs si è preso la briga di chiedere a un gruppo di produttori le diverse ricette che usano nei paesi europei scoprendo spesso che un prodotto venduto con lo stesso marchio e lo stesso nome non è necessariamente uguale tra i diversi paesi. “Queste variazioni – scrive il mensile – nel gusto, nella consistenza o nella composizione vengono generalmente eseguite all’insaputa del consumatore“. Anche se l’azienda è libera di formulare come crede il proprio prodotto tuttavia, ricorda 60 Millions “la Commissione europea  afferma che ‘i consumatori non possono essere indotti in errore dai diversi prodotti presentati loro come identici, in assenza di motivi legittimi e oggettivi'”.

Quelli evidenziati dal mensile francese sono sicuramente casi differenti dai cosiddetti fenomeni di doppia qualità (stessa marca ma formulazione più scadenti in alcuni paesi): la Commissione europea ha lanciato una campagna di analisi per verificare l’esistenza o meno di diversi livelli di qualità degli alimenti e i risultati pubblicati a giugno hanno mostrato, su 1380 campioni presi in esame di 128 prodotti alimentari acquistati in 19 Stati membri, che quasi un terzo mostrava differenze peggiorative.

Nella Fanta anche lo sciroppo di glucosio

Andando nello specifio, 60 Millions ha scoperto che il produttore della Fanta afferma di produrre nove ricette a seconda del paese. Il primo ingrediente è l’acqua. In Francia, il secondo è il succo d’arancia concentrato, come in Spagna e in Italia; ma per il resto c’è zucchero o, peggio, sciroppo di fruttosio-glucosio in diversi paesi dell’Europa centrale (Repubblica Ceca, Croazia, Ungheria, Slovenia, Slovacchia). Inoltre, scrivono i francesi, gli additivi variano ampiamente da un paese all’altro: la Fanta venduta in Francia contiene un conservante (sorbato di potassio) e dolcificanti artificiali, usati anche nella Fanta ungherese, spagnola e olandese.

Activia alla fragola: la versione italiana è la più “sobria”

Lo “yogurt” Activia alla fragola contiene fondamentalmente latte, fragole e zucchero, ad eccezione del prodotto venduto in Grecia, che specifica “latte scremato in polvere, zucchero, fragola”. Quest’ultimo contiene anche gelatina. Le versioni danese, francese, ungherese e olandese hanno invece un addensante. Aromi naturali e succo di carota nera concentrato sono comuni nella maggior parte di Activia alla fragola, più “sobria” la versione italiana.

Patatine Lays: dall’olio di girasole al palma

Da un paese all’altro, la differenza tra i pacchetti di patatine Lay’s si gioca sulla natura dell’olio usato: olio di semi di girasole in Germania, Belgio e Danimarca, o con una miscela di olio di semi di girasole e olio di colza in Francia e nei Paesi Bassi, oppure olio di semi di girasole e olio di palma nei paesi dell’Europa centrale e orientale (Repubblica Ceca, Ungheria, Lituania, Polonia, Slovacchia, Slovenia). L’azienda a 60 Millions ha risposto di “riformulare il prodotto su tutti i mercati dell’Unione europea, sostituendo gli oli esistenti con oli a basso contenuto di grassi saturi e riducendo i livelli di sale”.