Ecu, la nuova associazione consumatori europea a guida italiana

“European Consumer Union”, si chiama così la nuova associazione europea a tutela dei diritti di consumatori e utentipromossa da Federconsumatori e Cittadinanzattiva a cui partecipa anche il Movimento Consumatori. Ma non solo, Ecu conta già su 22 associazioni di consumatori provenienti da 17 Paesi europei.

Ecu è l’espressione di una crescente sensibilità civica che, sul versante dei consumatori, non aveva trovato finora adeguata rappresentazione a livello europeo: una sensibilità civica che punta a rafforzare le tutele in particolare delle fasce più vulnerabili della popolazione, ad evitare cittadini di serie A e di serie B nell’accesso e nella fruizione di beni e servizi pubblici, a ridurre disuguaglianze ancora estremamente marcate non solo tra consumatori e utenti dei diversi Stati membri dell’Unione europea, ma anche all’interno dei singoli Paesi.

Il presidente è Sergio Veroli che spiega: “è cresciuta in tutto il continente la protesta per un’Europa più attenta, che tenga conto delle esigenze quotidiane e dei bisogni concreti della popolazione, dove le persone chiedono un’economia meno finanziaria e più reale “.