Black-out, temporali e sbalzi elettrici: quali danni agli apparecchi di casa provocano

Spesso dopo un blackout anche rapido capita che apparecchi digitali ed elettrodomestici subiscano danni di diversa entità, provocati dall’interruzione dell’alimentazione o anche semplicemente dallo sbalzo di tensione intercorso e avvertito.

Quando salta l’energia elettrica, magari anche solo in un isolato, si contano sempre guasti agli apparecchi elettronici. I dispositivi digitali del resto sono decisamente sensibili agli sbalzi di tensione che si manifestano sia nel momento in cui all’improvviso salta la corrente, sia durante i tentativi effettuati per ripristinare il servizio al fine di garantirne la continuità.

I danni più frequenti e tipici riguardano guasti ad alimentatori o riduzione dell’affidabilità degli stessi.

Se il blackout si verifica durante il salvataggio di dati nel computer è consueto che i dati vadano persi e gli hard disk di sovente danneggiati in modo irreparabile.

Come accennato, però, il tipo di guasto più ricorrente è quello che riguarda alimentatori e carica batterie.

Tali apparecchi sono piuttosto sensibili agli sbalzi di tensione e generalmente in seguito a un blackout ci si trova nella condizione di doverli sostituire.

Per quanto riguarda gli alimentatori dei computer capita assai di frequente che inizialmente sembrino non accusare il colpo, ma d’improvviso tendano a divenire molto meno affidabili e funzionali perdendo progressivamente di efficienza.

Può succedere ad esempio che non mantenendo stabilità nella tensione in uscita i caricatori compromessi creino un vero e proprio blocco del computer appena un paio di minuti dopo l’accensione provocando di conseguenza veri e propri guasti alla macchina.

La speranza di ottenere un risarcimento dal proprio gestore è piuttosto ridotta, per questo il sistema migliore per proteggere la tua casa dai danni provocati da blackout, temporali e sbalzi di corrente è quello di stipulare una polizza assicurativa idonea, che preveda il rimborso della cifra sostenuta per riparare i danni causati ad apparecchi elettrici ed elettrodomestici da una brusca e improvvisa interruzione di corrente.

Buona norma preventiva per evitare che i propri apparecchi elettrici subiscano danni dovuti a blackout o sbalzi di corrente è anteporre ad essi un gruppo di continuità o uno stabilizzatore che li protegga dagli effetti deleteri di fenomeni elettrici improvvisi.

Tali soluzioni risultano particolarmente consigliabili per assicurare il corretto funzionamento di impianti di sicurezza, computer soggetti all’elaborazione di dati importanti, centralini, sistemi di controllo e altro.

Un’altra possibile strategia di difesa è costituita dall’impiego di un limitatore di tensione, ossia di un apparecchio che può essere installato all’interno del quadro elettrico presente nella propria abitazione allo scopo di assorbire i picchi di tensione che possono colpire la rete.

Tali sistemi generalmente lavorano attraverso una cartuccia che è in grado di assorbire la tensione in eccesso e che periodicamente va sostituita per garantire la massima efficienza e la corretta funzionalità dell’apparecchio stesso.

Qualunque sia la scelta che si preferisce adottare come misura preventiva per proteggere i propri apparecchi elettrici dai blackout, la sottoscrizione di una polizza assicurativa casa, con le garanzie adatte a risarcire anche i danni da fenomeni elettrici risulta conveniente e vantaggiosa sotto ogni punto di vista.