Ferrero ferma la più grande fabbrica di Nutella: “C’è un difetto di qualità”

“Un difetto di qualità“. La Ferrero ha fermato da ieri gli impianti Villers-Ecalles in Normandia i più grandi al mondo che da soli producono ogni giorno 600mila barattoli di Nutella, pari al 25% della produzione globale. Il motivo? Lo ha spiegato la stessa Ferrero con una nota alla stampa francese: “Martedì 19 febbraio alle 18 ore, leggendo i risultati di uno dei controlli di qualità nella nostra fabbrica Villers-Ecalles, abbiamo identificato un difetto di qualità in uno dei prodotti semilavorati utilizzati nella fabbricazione di i nostri prodotti Nutella e Kinder Bueno. Questo difetto non corrisponde ai nostri standard di qualità, quindi abbiamo preso la decisione di sospendere temporaneamente l’attività dello stabilimento”.

La società non ha spiegato nel dettaglio di quale difetto si tratta. Ha però aggiunto: “Possiamo dire che nessun prodotto attualmente sul mercato è influenzato dalla situazione e che la fornitura dei nostri clienti continua senza interruzioni”. La chiusura dell’impianto, ha ancora spiegato alla stampa francese Ferrero, “consentirà di condurre indagini, i cui risultati saranno noti entro la fine della settimana e ci consentiranno di adottare le misure correttive necessarie”.