Chiamare nella Ue costerà di meno: nuovo tetto per sms e telefonate

Dopo il “roaming like at home” scattato l’anno scorso che vale per le telefonate fatte con una Sim nazionale verso casa propria ma in un territorio di uno Stato membro, la Ue interviene sulle telefonate internazionali: dal 15 maggio prossimo scatta un taglio dei costi per telefonate e sms tra diversi Paesi europei. Il taglio delle chiamate internazionali tra utenti di diversi Paesi europei. In soldoni una telefonata non potrà costare più di 19 cent al minuto e un sms 6 cent.

La novità è contenuta nel Codice delle comunicazioni elettroniche approvato dal Parlamento europeo ieri, 14 novembre, e aggiorna quello in vigore dal 2003 adattandolo all’era della banda ultra larga (fibra e 5G). Tra le novità, oltre al taglio delle telefonate internazionali, il diritto universale all’accesso internet banda larga, vincoli più stringenti sui servizi degli “over the top”, come quelli di Google, Facebook, Whatsapp e altri, che in modo analogo agli operatori telefonici dovranno garantire una certa qualità minima.