Negli Usa la prima mela ogm che non si annerisce all’aria

In 400 negozi degli Stati Uniti è disponibile all’acquisto la prima varietà di mele Golden Delicius geneticamente modificata. In particolare si tratta di mele che non si anneriscono quando esposte all’aria. Il prodotto sarà venduto in sacchetti da 10 once ma non avranno un’etichetta chiara dicendo che è un prodotto Ogm: il cliente saprà che sta acquistando un frutto geneticamente modificato solo scansionando il codice QR della borsa con uno smartphone.

“Non tutti hanno uno smartphone” ha commentato a Nature Bill Freese, analista presso il Centro per la sicurezza alimentare. Una mancanza di trasparenza nonostante gli americani hanno mostrato in maggioranza  che sono a favore di etichette obbligatorie sugli alimenti o sui prodotti contenenti tali ingredienti.

Per prevenire l’ossidazione, la società ha messo a punto un enzima chiamato polifenolo ossidasi (PPO) che guida l’ossidazione nelle mele. Il beneficio di queste mele – sostiene la compagnia – è che taglia i rifiuti alimentari: circa il 40 per cento delle mele sono attualmente destinate all’immondizia perché annerite.

 

“Rariamo raramente le e-mail dicendo che siamo più Satana”, ha detto. “Ora abbiamo persone chiedendo dove possono acquistare le mele”.