Tim, ma a quanti l’hai appioppato Prime Go?

Caro Salvagente,

A settembre sono passata a Tim grazie all’offerta Ten Go, che a un costo di 10 euro mensili garantisce telefonate illimitate verso tutti gli operatori mobili e fissi. Con grande sorpresa, a fine ottobre, controllando le spese sull’applicazione Mytim, mi sono accorta che la compagnia aveva attivato anche il servizio Prime Go, che al prezzo di 49 centesimi a settimana offre una promozione 2×1 al cinema e telefonate e sms illimitati verso un numero Tim a scelta. A parte il paradosso di farmi pagare per una cosa che ho già, la possibilità di telefonare gratis a chi mi pare, mi sembra assurdo che Tim – come mi ha confermato l’operatrice del servizio assistenza – attivi di default un servizio a pagamento ai nuovi clienti senza nemmeno avvertirli”.

Marco Benetti

Caro Marco, abbiamo girato il suo quesito a Valentina Masciari, responsabile utenze di Konsumer Italia. Ecco la sua risposta:

Tim a partire da Giugno 2016, ha attivato automaticamente a tutti i clienti che hanno sottoscritto un piano tariffario base, l’opzione Prime Go. Nel dettaglio, con questa variazione, i clienti Tim che hanno sottoscritto un piano tariffario di base possono usufruire di sconti e promozioni, come ad esempio notizie di sport o quant’altro, al prezzo di 49 centesimi a settimana. Se il nostro lettore, non fosse interessato  a questo tipo di servizio, visto che non lo ha neanche richiesto, dovrebbe contattare Tim e  scegliere un piano tariffario da attivare sulla sua linea, che non comprenda l’opzione Tim Prime Go. L’unica cosa da  tener presente, è il fatto che si tratta di un’operazione a pagamento, del valore di 3 euro: oltre al danno anche la beffa. Direi che Tim continua a non essere estremamente trasparente con i suoi clienti, nonostante i richiami da parte dell’Autorità che vengono fatti…