Bonus verde: sconti su impianti di irrigazione, potature e nuove siepi

Tutti ne parlano, tanti lo aspettano ma quali lavori in giardino rientranno nel bonus verde che il che il governo intende inserire nella legge di Stabilità? Il rifacimento di impianti di irrigazione, la sostituzione di una siepe, le grosse potature e ancora potrebbero ricadere negli interventi incentivati anche la trasformazione di un’area incolta in aiuole e pratini.

Dopo l’annuncio di ieri del governo, è Francesco Mati, presidente della Federazione di prodotto florovivaistico di Confagricoltura, che ha anticipato all’Ansa quanto dovrebbe prevedere il bonus verde: “Se una casalinga ha una casa con giardino, deve fare grosse potature, ha una siepe malata da sostituire con una sana, un impianto irriguo da installare o sostituire, può usufruire del bonus verde previsto dalla Legge di stabilità appena approvata e portare in detrazione il 36% delle spese sostenute in dieci anni”.

Sconti anche per il progetto e per le aree incolte

Al bonus potranno accedere sia per i privati che per i condomini e, precisa il presidente della Federazione di prodotto florovivaistico “ci rientrano anche le spese relative al progetto da far realizzare a un progettista“. Inoltre dovrebbero essere incentivati anche i lavori necessari a trasformare in aiuole e pratini un’area incolta.

Il bonus verde, ha concluso Mati “è un primo passo questo non un punto di arrivo. Ora ci piacerebbe ottenere la riduzione dell’Iva sul lavoro dei giardinieri: perché devo pagare il 22% per un giardiniere che mi taglia la siepe mentre ne pago la metà o anche meno per un operaio che mi sostituisce la finestra?”.