Bollette, maximulta Antitrust per A2A, GreenNetwork, E.On, Edison e Sorgenia

L’Autorità per la concorrenza e il mercato ha chiuso cinque istruttorie relative ad alttrettanti fornitori di energia elettrica e gas,  A2A, Green Network, E.ON, Edison e Sorgenia, comminando una multa complessiva   di oltre 900.000 euro, per la violazione dell’art. 62 del Codice del Consumo. “L’Autorità – si legge in una nota – ha accertato che, a partire dal 13 giugno del 2014, data di entrata in vigore della nuova disciplina, le predette società hanno chiesto ai consumatori il pagamento di una commissione di importo variabile, da 1 a 4 euro, in relazione a specifiche modalità di pagamento delle fatture (ad esempio, mediante bollettino postale o con carta di credito)”.

L’Authority ha accertato che l’imposizione di questo costo aggiuntivo è in contrasto con quanto prevede il Codice del Consumo “che prevede un divieto generale di imporre ai consumatori spese aggiuntive per l’utilizzo di determinati strumenti di pagamento, senza che risulti possibile, in assenza di esplicite previsioni normative, ribaltare sui consumatori alcun onere e/o costo ad essi ricollegato o ricollegabile”.