“Smart life”, i consigli per vivere bene a portata di tutti

Alimentazione, cura del corpo ed estetica, prevenzione delle malattie e dell’inquinamento negli ambienti domestici, consigli pratici sullo stile alimentare, sull’attività fisica, indicazioni sugli esami diagnostici per limitare i fattori di rischio. Questi molti degli argomenti contenuti nel libro “Smart life”, scritto da Vera Paggi, giornalista Rai con una lunga esperienza in tema di alimentazione, salute e consumi, ed edito da Skira in collaborazione con la Fondazione Ieo.CCm (che si occupa di ricerca oncologica e cardiovascolare) a cui andrà un 1 euro per ogni copia venduta.

Come nasce questo libro?


Il libro è nato da un lato per dare indicazioni su come cambiare il proprio stile di vita anche in relazione all’ambiente in cui vivi, a partire da migliori pratiche quotidiane, e che poi con l’intenzione che contenesse una parte importante di prevenzione medica fatta in collaborazione con l’Ieo”.

Ma quali sono i pilastri da seguire per avere una “smart life”?
Non c’è un unico punto di partenza, nel senso che ognuno di noi ha delle scontentezze o delle consapevolezze di non fare alcune cose che la medicina, la ricerca, la scienza della nutrizione raccontano tutti i giorni, magari mangi bene ma ti muovi poco… l’idea era quella di dire “mettiamo sul piatto una serie di buone pratiche, da cui ciascuno può iniziare”.

Ad esempio?
Se il problema è l’alimentazione, c’è il capitolo che ti spiega quali sono i capisaldi di un’alimentazione sana e corretta. Devi dimagrire? Non c’è una dieta, ci sono dei suggerimenti di buone pratiche alimentari. Sei uno che vorrebbe fare degli esami diagnostici ma non vuoi andare dal medico subito? Ci sono degli esami diagnostici che l’oncologia e la medicina suggeriscono di fare a seconda dell’età, del corpo, del tipo di attività fisica. Hai paura di vivere in un ambiente domestico poco sano? Bene, allora ti raccontiamo come può migliorare la qualità delle mure domestiche.

 

Anche fare la spesa con consapevolezza può aiutare?
Certo, se hai la marmellata in frigo da tanto tempo, magari non rischi niente ma sapere che perde le caratteristiche nutrizionali è utile. Oppure il teflon: tutti terrorizzati se si stacca un pezzetto di padella. Tranquilli: non succede niente. Nel libro ci sono tanti piccoli consigli pratici, ad esempio quale attrezzo usare per cuocere in un certo modo un determinato cibo.