Caffeina, non più di 200 mg negli integratori

roasted coffee beans studio shot

La Sezione dietetica e nutrizione (Sdn) del Comitato tecnico per la nutrizione e la sanità animale del ministero della Salute ha fissato in 200 mg l’apporto massimo giornaliero di caffeina con gli integratori alimentari. Nel 2015, l’Efsa ha fornito precise indicazioni sulla sicurezza dell’assunzione alimentare di caffeina: per il consumatore medio adulto l’assunzione giornaliera da tutte le fonti non dovrebbe superare i 400 mg, di cui non più di 200 mg con una singola razione. Nella donna in gravidanza e durante l’allattamento l’apporto giornaliero complessivo di caffeina non dovrebbe superare i 200 mg.

A cosa servono gli integratori alla caffeina

La caffeina è un dimagrante e uno stimolante: possiede un’efficacia rilevante soprattutto nello svolgimento di discipline aerobiche; a tal proposito, se assunta al massimo 180 minuti prima dello sforzo, la caffeina svolge un ruolo discretamente energizzante, analgesico e di riduzione del senso di fatica, e favorisce il risparmio delle riserve di glicogeno grazie al potenziale di lipolisi. Purtroppo, nonostante rappresenti un valido aiuto nella stimolazione delle fibre muscolari, la caffeina non si è dimostrata efficace nel miglioramento della prestazione di forza.

Dove si nasconde

La caffeina è un composto chimico naturalmente presente in parti di piante come chicchi di ca è e cacao, foglie di tè, bacche di guaranà e noce di cola, e viene consumata dall’uomo da lungo tempo. Oltre che in alcuni integratori alimentari, la caffeina viene aggiunta normalmente a tutta una serie di alimenti come pasticceria al forno, gelati, dolci e bevande a base di cola. La caffeina è presente anche nelle cosiddette bevande energetiche insieme ad altri ingredienti come la taurina e il glucuronolattone. Anche alcuni farmaci e cosmetici contengono caffeina. (continua dopo l’infografica)

Quanta ne assumiamo

Secondo l’Efsa, le assunzioni quotidiane medie, pur variando a seconda degli Stati membri, sono comprese nelle seguenti fasce: (continua dopo la foto)

Il mercato

Dando uno sguardo all’offerta di integratori in vendita su alcuni shop on line, la dose massima giornaliera viene già rispettata: le compresse singole, infatti, contengono 200 mg di caffeina. Ovviamente è necessario, per non superare le dosi massime indicate dal ministero della Salute, assumerne non più di una compressa al giorno.