Pasta Armando racconta la sua cura del grano: un percorso dal campo alla tavola certificato Metodo Zero residui di pesticidi e glifosato

in collaborazione con Pasta Armando

Grano 100% italiano, una filiera tracciata e certificata e la migliore materia prima con un alto indice proteico. Gli ingredienti che rendono speciale Pasta Armando sono tanti e partono dal campo, anzi dai campi: quelli distribuiti in otto regioni italiane e coltivati dalle oltre 1.200 aziende agricole che fanno parte della Filiera Armando. Un progetto nato nel 2010, su intuizione del Presidente Cavaliere del Lavoro Armando Enzo De Matteis, con l’intento di sostenere e valorizzare l’enorme patrimonio di cultura e tradizione della nostra agricoltura e produrre una pasta di alta qualità.

Era il 1993 quando a Flumeri, in provincia di Avellino, veniva fondata la De Matteis Agroalimentare a opera delle famiglie De Matteis e Grillo, tuttora proprietarie dell’azienda. Da allora, l’impianto di molitura con annesso pastificio è divenuto un insediamento industriale all’avanguardia, che esporta in oltre 45 Paesi nel mondo. Alla base della sua attività c’è ancora oggi la stessa filosofia, secondo cui la tecnologia più avanzata deve integrarsi con la tradizione agricola, dando vita a una realtà che rispetta l’equilibrio tra uomo e natura.

Questo impegno è stato alla base della creazione della Filiera Armando, una delle prime realtà di questo genere sul territorio e ancora oggi unica nel panorama italiano perché prevede la firma di un accordo diretto con ogni singolo coltivatore. Con la firma del “Patto Armando” l’agricoltore si impegna a seminare le varietà di grano duro concordate con il pastificio De Matteis e a coltivarle nel rispetto di un rigoroso disciplinare finalizzato al raggiungimento di un elevato contenuto proteico (almeno 14,5% contro il valore minimo del 10,5% stabilito dalla legge) e di un alto indice di glutine: due elementi essenziali per la produzione di una pasta di alta qualità, tenace e gustosa, commercializzata con il marchio Pasta Armando.

Il disciplinare regolamenta anche l’utilizzo dei fitosanitari e la tipologia, la quantità e le modalità con cui queste sostanze possono essere utilizzate nei campi: un accordo a tutela del prodotto, del consumatore finale e dell’ambiente.

Grazie alla cura che gli agricoltori mettono nei campi, alla disponibilità di un impianto di molitura integrato al pastificio e ad un sofisticato sistema di controlli che rende tracciabile il grano in tutto il suo percorso, l’azienda può garantire i più elevanti standard di sicurezza e qualitativi. Questo ha permesso nel 2020 di ottenere la Certificazione di Metodo Zero residui di pesticidi e glifosato per due sue linee di prodotto: la linea di pasta di semola di grano duro e le Pastine.

Tra i marchi di pasta di semola prodotti con grano proveniente da agricoltura convenzionale, Pasta Armando può infatti dichiarare lo zero tecnico di residui (meno dello 0,00001 g) dei più diffusi prodotti fitosanitari utilizzati nella coltivazione e nella conservazione del grano duro impiegato per produrle, come ad esempio il glifosato. Il tutto è certificato, oltre che dai numerosi controlli interni, dall’ente terzo Bureau Veritas®.

Per maggiori informazioni: www.pastarmando.it.