Bonus mobilità, ministero Ambiente: “Attenti alle finte app”

Ormai è chiaro a tutti, dopo un tira e molla tra ministeri – quello dell’Ambiente e dei Trasporti – che per beneficiare del Bonus mobilità occorrerà unicamente lo scontrino parlante. quel che ancora non è chiara è la procedura: molto probabilmente sarà un App da scaricare per poter inoltrare la richiesta. Ma se ne parlerà dopo l’estate. Il Bonus è forse tra tutti quello che ha riscosso più successo tanto è vero che è dovuto scendere in campo il ministero dell’Ambiente per chiedere ai cittadini di diffidare da “finte app” che promettono di far ottenere il bonus.

“Il Ministero dell’Ambiente invita chi intende avvalersi del bonus mobilità 2020 a diffidare da applicazioni web oggi attive e che possono trarre in inganno, perché l’unico canale per ottenere il bonus sarà quello attivato dal ministero dell’ambiente sul sito www.minambiente.it. È stata infatti segnalata la presenza di applicazioni su “Bonus mobilità 2020” scaricabili dalle piattaforme più diffuse” ha precisato il dicastero sul proprio sito internet aggiungendo che “quando sarà disponibile l’applicazione istituzionale sul sito del Ministero dell’Ambiente, l’unico sito da cui si potrà accedere ai benefici, l’opinione pubblica sarà informata con ampio anticipo in modo da poter richiedere il bonus nella massima trasparenza e con indicazioni chiare su tutta la documentazione necessaria”.