L’acqua profumata nel ferro da stiro? Ne accelera la rottura

Alzi la mano chi non si è mai fatto allettare dall’idea di aggiungere dell’acqua profumata al ferro da stiro per avere indumenti piacevolmente odorosi. Sappiate che avete rischiato di rovinare irreparabilmente il vostro piccolo (o grande) elettrodomestico. A mettervi in guardia è l’Associazione Nazionale Produttori di Apparecchi Domestici e Professionali che ricorda di attenersi sempre alle indicazioni inserite nel manuale d’uso; in particolare si evidenzia come sia sconsigliato utilizzare sostanze chimiche o detergenti (es. acque profumate, essenze, soluzioni decalcificanti, ecc.) o altri tipi di acqua (es. acqua piovana, acqua di batterie, deumidificatori)”.

Negli ultimi anni il settore è interessato da un incremento dei casi di riparazione degli apparecchi e i produttori non escludono che una bella fetta di responsabilità sia proprio delle acque profumate che, una volta inserite nel ferro da stiro, provocano una contaminazione oleosa che genera un effetto di calefazione (formazione di un velo isolante sulla piastra) impedendo così il corretto funzionamento dei sistemi stiranti. Il prodotto a questo punto è inutilizzabile e necessita quindi di essere riparato, il consumatore è cosi costretto a sostenere un costo di riparazione che sarebbe potuto essere evitato seguendo semplicemente le istruzioni d’uso riportate nel libretto.

Cosi come raccomandato dai produttori e riportato sui libretti d’istruzione, le acque demineralizzate per ferri da stiro non profumate possono essere utilizzate seguendo le indicazioni fornite dal manuale d’uso che accompagnano gli apparecchi.

Ceced Italia invita quindi i consumatori ad utilizzare solo acque opportunamente indicate per l’utilizzo dei ferri da stiro e sistemi stiranti, in caso di dubbio sulla composizione delle acque trattate dal punto vendita e/o reperibili sul mercato, Ceced Italia consiglia ai consumatori di verificare con il fornitore che le stesse non contengano olii o sostanze profumanti.

Mantenere un ferro da stiro in buona salute e con il medesimo standard di performance conservato nel tempo, è possibile. Risulta fondamentale però seguire attentamente e in modo responsabile le indicazioni date dal produttore.