Bonus bici, al via il 3 novembre il click day. Anacma: “I fondi finiranno”

Sarà una corsa con uno sprint finale quello per aggiudicarsi il bonus bici riservato a chi, dal 4 maggio al 3 novembre, una bicicletta, anche a pedalata assistita, nonché di veicoli per la mobilità personale a propulsione prevalentemente elettrica, quali segway, hoverboard, monopattini e monowheel, e potrà richiedere il bonus bici, il 60% di quanto speso fino a un massimo di 500 euro. Dal 3 novembre infatti sarà attivo il portale dedicato al bonus mobilità sul sito del ministero dell’Ambiente sul quale caricarare la fattura d’acquisto e richiedere il contributo e scatterà il click day.

Come confermano dal ministero dell’Ambiente la priorità viene assegnata in base alla data della richiesta di rimborso e non della data di acquisto: quindi vince chi sprinta prima sul traguardo, nella speranza che tra il 3 e il 4 novembre il portale non vada in tilt come successe con il click day per il bonus di 600 euro dell’Inps del primo aprile scorso.

Il governo ha stanziato 210 milioni anche se l’Anacma, l’Associazione confindustriale delle due ruote, stima che i “fondi finiranno” e non si sa se riusciranno a coprire tutte le richieste.

Le regole per richiedere il rimborso

I cittadini maggiorenni residenti nei capoluoghi di Regione, nelle Città metropolitane, nei capoluoghi di Provincia ovvero nei Comuni con popolazione superiore a 50.000 abitantiche hanno acquistato una bici dal 3 novembre dovranno:
1) Essere in possesso della Spid;
2) Effettuare l’accesso al portale del ministero dell’Ambiente ;
3) Caricare il pdf della fattura di acquisto intestata a proprio nome e il proprio numero di conto corrente.

Le regole per richiedere il bonus dopo il 4 novembre

Chi invece vorrà acquistare una bici o un monopattino dal 3 novembre potrà richiedere – sempre tramite Spid – sul portale dedicato al bonus mobilità l’incentivo che ha la durata di 30 giorni e dovrà essere speso entro il 31 dicembre 2020 data dopo la quale cessa il bonus bici.