I segreti per rassodare la pelle ed evitare le rughe? Sono nel piatto…

Gli alimenti inseriti nella dieta, lo dicono molti esperimenti, sono di gran lunga più efficaci di qualunque integratore. Anche quando si tratta di avere una pelle sana, senza rughe, perfino senza acne. Ecco un breve campionario di quanto possono fare le sostanze contenute nei cibi che potremmo portare in tavola.

Ho perso qualche chilo, ma la mia pelle ora non è tonica, mi hanno suggerito scegliere dei cibi giusti per aiutarla a riprendere il suo tono.

VERO Si può aiutare la pelle che perde tono e l’elasticità in modo efficace mangiando alcuni alimenti che alla luce degli attuali studi sembrano capaci di raggiungere questo ambizioso obiettivo. Gli alleati giusti per mantenere l’epidermide giovane sono un po’ tutti gli antiossidanti e si trovano in gran quantità nelle pere, mele, albicocche ma anche negli ortaggi come pomodoro, cavoletti di Bruxelles, nei legumi fagioli o nelle olive da tavola. I bioflavonoidi sono oltre che antiossidanti anche dei coloranti naturali vegetali che richiamano gli animali permettendo la diffusione delle piante nell’ambiente. I bioflavonoidi sono ben assorbiti a livello intestinale nel nostro organismo da dove sono trasportati con il flusso sanguigno nei diversi tessuti e in particolare fino ai capillari periferici. I bioflavonoidi sono da alcuni studi considerati come dei “co-fattori” della vitamina C rendendola più efficace per il nostro organismo. La scoperta di questa proprietà dei bioflavonoidi viene dall’uso di una vitamina C non purificata durante un caso di sanguinamento dimostrando che la “squadra” bioflavonoidi/vitamina C funzionava molto meglio della sola vitamina C. La pelle comunque, si deve reidratare con acqua, ma anche con tisane mentre recuperare colore ed elasticità in parte lo si ottiene mangiando più fibre che depurano il corpo dalle tossine e ridanno vita al nostro “contenitore” ovvero alla pelle.

Mi dicono che alcuni “superfoods” possono restituirmi bellezza portando via qualche anno dalle mie spalle.

VERO Fra i superfoods che trovano molto spazio negli ultimi tempi c’è l’avocado che è certamente un nostro alleato nel combattere i danni dell’età. L’avocado reidrata la pelle e grazie ai lipidi che contiene, che rappresentano ben il 23% in peso, soprattutto per il tanto acido oleico, per intenderci lo stesso dell’olio extravergine di oliva, e per la vitamina E (oltre 6,5 mg per 100 g di frutto) si ha una pelle più elastica e si combatte validamente l’eccessiva esposizione ai raggi solari. Di solito mangiare l’avocado, ad esempio aggiunti alle insalate, un paio di volte alla settimana è utile oltre che efficace, ma occorre tenere conto del suo elevato contenuto calorico pari a 231 calorie per 100 g che rendono il suo abuso rischioso per superare la prova costume. Un’eccellente alternativa all’avocado è quella di mangiare circa 4 noci al giorno per la vitamina E, gli antiossidanti e soprattutto per gli acidi grassi omega 3 e 6 che ci regalano. Purtroppo 100 g di noci forniscono circa 582 calorie, il che le rende caloricamente troppo invadenti nei nostri confronti. Le noci sono però anche ricche di zinco che aiuta il metabolismo cellulare e supporta il sistema circolatorio periferiche e se proprio le noci  non ci piacciono possiamo ricorrere al germe di grano o alle uova.

 

Pomodori e peperoni non credo che mi possano aiutare a difendere la mia bellezza per cui è inutile mangiarne troppi.

FALSO Le verdure, fra cui quelle rosse o quelle colorate in arancio, come pomodori, carote e patate dolci, sono di grande supporto per difendere la nostra pelle. Il colore rosso o arancione che le caratterizza è indice della presenza di beta-carotene che sappiamo convertire molto bene in vitamina A ed è questa molecola che rappresenta un vero e proprio scudo in materiale “assorbente” capace di catturare i radicali liberi rendendoli innocui per la nostra pelle. La vitamina A è usata anche come antiacne naturale, ma il suo parente più stretto noto come “licopene”, che è tipico dei pomodori rossi, ci protegge dalle irritazioni dovute al sole e dai raggi UV. Le prove sperimentali dimostrano che assumere queste sostanze con gli alimenti dà una migliore protezione rispetto agli integratori vitaminici per cui un bel ragù o anche una semplice pizza al pomodoro ci fornirà una migliore protezione e se poi aggiungiamo vitamina C sotto forma di peperoni rossi riusciremo a combattere ancora meglio gli effetti nocivi delle radiazioni UV solari.

Amo il latte di soia e ora ho saputo che mi fa anche bene alla mia pelle, chissà se devo crederci..

VERO La pelle è un organo non così semplice come sembra e si basa su di una rete formata dal collagene che è il migliore sostegno degli strati soprastanti e garantisce una pelle liscia e perfetta. Il collagene rappresenta fino al 6% delle nostre proteine, ma come tutte le reti se in parte si rovina si formano dei cedimenti che altro non sono che le tanto odiate rughe. In poche parole accade quello che vediamo con le buche sulle strade formate dal cedimento dell’asfalto. Il latte di soia protegge il collagene tanto che è considerato un naturale rassodante e tutto questo per la sua ricchezza di isoflavoni. Le persone esposte al sole, che consumano anche del latte di soia hanno in media meno rughe e una pelle molto più liscia rispetto a chi segue una dieta normale con basso livello di isoflavoni.  Gli isoflavoni combattono bene la naturale degradazione del collagene e di conseguenza mantengono la pelle più sana e giovane perchè la rete di collagene alla base è più solida.